Cerca

Nadal rinasce. Pokerissimo al Roland Garros

Soderling ko in tre set. Lo spagnolo supera guai fisici e Federer nella Atp

Nadal rinasce. Pokerissimo al Roland Garros
Se quello dell’italiana Francesca Schiavone si tratta di un successo storico e assolutamente impronosticabile, in campo maschile la terra rossa di Parigi non ha riservato sorprese, regalando a Rafael Nadal il suo quinto trionfo francese. Il mancino si è infatti disfatto in tre set dello svedese Robin Soderling (6-4 6-2 6-4), mostrando una superiorità tecnica e psicologica mai messa in discussione dall’avversario.
Partita mai in discussione, dunque, e rinascita di Nadal che sembra essere finalmente completata dopo una paio di stagioni in chiaroscuro.

Infortuni superati - Per quanto il valore tecnico di Nadal non fosse stato mai messo in discussione (la finale di Parigi è stata per lui la 22° vittoria consecutiva sulla terra dopo quelle di Monte Carlo, Roma, Madrid e Parigi), il terribile mancino di Maiorca si era avvicinato all’importante appuntamento con poche partite alle spalle e qualche dubbio legato alle sue condizioni fisiche.
Dopo il ko contro Murray all’Australian Open, infatti, Nadal non era più sembrato lo stesso: superato nuovamente in classifica Atp dallo svizzero Roger Federer, con un gioco che, seppur efficace, appariva più cauto e meno aggressivo.

“Ho passato un anno molto duro, difficile, pieno d'infortuni – ha esordito Nadal nella conferenza stampa al termine del torneo –. E’ stato frustante non sapere se potevo giocare un torneo o se lo potevo concludere nel migliore dei modi. Stavo benissimo anche in Australia, ma l'infortunio contro Murray mi ha fatto pensare a tante cose. Poi invece ho giocato bene a Indian Wells e Miami (con vittorie anche a Madrid e agli Internazionali di Roma). Lì ho capito di essere completamente guarito. Anche per questi motivi, per me è una vittoria molto importante. Non dico che è la più grande della mia carriera, ma è stato come vincere Wimbledon”.

Da segnalare che con questa affermazione parigina Rafael Nadal si porta a un solo successo dal re del tennis Bjorn Borg. Inoltre lo spagnolo si riprende anche la leader nella graduatoria Atp, scavalcando nuovamente il rivale di sempre Roger Federer.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog