Cerca

Blitz dei Nas al BioGiro. Unidelta Lucchini esclusa dalla corsa

Trovati medicinali e siringhe nella sede del team bresciano. Leonardi nuovo leader

Blitz dei Nas al BioGiro. Unidelta Lucchini esclusa dalla corsa
Nemmeno il tempo di dare una buona notizia che i Nas di Brescia e Firenze sferrano un duro colpo (ma necessario se si vuole provare a voltare pagina) al ciclismo dilettantistico.
Proprio in quel BioGiro di cui celebravamo le bontà organizzative (che, per altro, continuiamo ad affermare), la Gdf di Padova ha perquisito, su ordine del Pm di Padova Benedetto Roberti, la sede della squadra ciclistica dilettantistica Team Leali, Lucchini-Unidelta-Ecovalsabbia, in corsa proprio al Giro d'Italia dilettanti. Oltre alla sede di Salò, in provincia di Brescia, è stato perquisito anche l'albergo di Savona presso il quale alloggiava il personale tecnico della squadra (i corridori alloggiano nei locali messi a disposizione dall’organizzazione), oltre ai mezzi tecnici e ai sei corridori iscritti alla competizione (tra cui il leader provvisorio Omar Lombardi). Nel corso delle operazioni di polizia giudiziaria sono stati rinvenuti e sequestrati farmaci vietati, sia in fiale che in compresse, numerose confezioni di specialità medicinali per uso umano detenute in assenza di giustificato piano terapeutico, un consistente quantitativo di siringhe e aghi a farfalla. Tutti gli atleti della squadra, inoltre, sono stati sottoposti al prelievo di liquidi biologici da parte dei medici della Federazione Medica Sportiva Italiana.
Nei prossimi giorni si attendono sviluppi e i verdetti dei controlli. Qualora il ricorso a pratiche proibite dovesse essere confermata, mai come in questo caso è auspicabile una punizione esemplare da parte dell’antidoping, soprattutto ai danni di quei dirigenti che giocano con la salute e il benessere di ragazzi talvolta giovanissimi.

Intanto la Lucchini e tutti i suoi corridori sono stati espulsi dalla manifestazione per violazione delle regole della corsa, accettate da tutte le squadre prima del via come si legge nella nota degli organizzatori.
"A seguito di una operazione dei NAS presso la sede di accoglienza delle squadre partecipanti al Giro d’Italia Under 27, si è evidenziata una oggettiva violazione delle regole di partecipazione, accettate a e sottoscritte da ogni squadra e da ogni iscritto, da parte del Gruppo Sportivo Lucchini Unidelta. Perciò l’Ente organizzatore GIROBIO ASD dispone l’espulsione dalla gara di detta squadra".
In virtù di tale decisione e dell'esito della seconda frazione, il leader del GiroBio 2010 è diventato Gianluca Leonardi della Marchiol Pasta Montegrappa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog