Cerca

Capello tradito dal portiere, gli americani prendono un punto d'oro

La nazionale di Sir Fabio passa in vantaggio ma una papera clamorosa di Green regala il pari agli Usa

Capello tradito dal portiere, gli americani prendono un punto d'oro
Minuto 40' del primo tempo: la faccia di Fabio Capello si blocca in una smorfia, mix di stupore e furia cieca. Stupore perché il gol di Dempsey non se lo aspettava nessuno, l'Inghilterra stava vincendo bene e teneva il campo; furia cieca perché il pari a stelle e strisce è arrivato con una delle più clamorose papere mai viste a livello internazionale: tiro molle molle del mediano avversario e Green, portiere britannico circondato già alla vigilia da mille incertezze, conferma che i dubbi erano legittimi lasciandosi sfuggire la biglia dalle mani. Lemme lemme la palla finisce nel sacco, con l'estremo che si divincola a terra tipo pesce a riva nel tentativo, vano e goffissimo, d'evitare il disastro. Gli inglesi non si son più ripresi. E sì che sembrava dovessero impartire una sonora lezione di football ai cugini d'oltreoceano. Pronti via e gol di Gerrard: palla filtrante sulla corsa, inserimento al millesimo di secondo e tocco d'esterno a tagliar fuori Howard da parte del capitano del Liverpool. Da manuale. Sir Fabio in panca guarda il suo "vice di lusso" Beckham e sorride: "Avanti così". Rooney non è quello della Premier League ma fa sentire lo stesso, davanti Heskey, vecchio marpione d'area, mette giù palloni e gioca di sponda in perfetto italian-style. Il due a zero però non arriva. Gli americani giocano la loro carta: correre, correre, correre. Non troppo utile, in verità, ché là dietro basta il solo Terry perché la porta di Sua Maestà non corra rischi. Ma nessuno aveva calcolato lo sciagurato Green mani di saponetta: il biondino combina la frittata e nonostante una reazione rabbiosa le maglie bianche non riescono più a rimettere il naso avanti. Alla fine gli yankee si battono il cinque col sorriso soddisfatto e furbino di chi sa d'aver avuto un mazzo così. Green rientra negli spogliatoi con l'occhio basso di chi sta per farselo fare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • petergreci

    13 Giugno 2010 - 20:08

    tante promesse, tanta sicurezza, tanto ottimismo si scioglieranno come neve al sole e chi ci rimetterà saranno i tifosi incantati dall'ammaestratore di serpenti, un salutino ai Padani che al posto dell'inno di Mameli vorrebbero il "va pensiero" sfido chiunque a dimostrarmi se hanno mai letto un libro o se sanno la storia dell'Italia, come disse berlusconi a Bossi: confonde il "peronismo" con la birra Peroni (perchè Bossi non sa scrivere un discorso)

    Report

    Rispondi

blog