Cerca

Mondiali, è il momento degli azzurri

Contro il Paraguay pronto un camaleontico 4-3-3. Lippi agli scettici: "Ho grande fiducia nella mia squadra"

Mondiali, è il momento degli azzurri
Ai Mondiali del Sudafrica è arrivato il momento degli Azzurri. Stasera la nazionale italiana scenderà in campo contro il Paraguay. Parte l’avventura africana tra la speranza dei tifosi e il disfattismo degli scettici. E, a poche ore dal match che aprirà il gruppo F a Città del Capo, il ct Marcello Lippi assicura: "Faremo un buon Mondiale, di certo. Ho grande fiducia nella mia squadra. Lo scetticismo non lo condivido. Anche gli altri non è che... (abbiano entusiasmato, ndr). Una delle cose che mi ha insegnato lo scorso Mondiale è che tutto quello che lo precede non conta nulla. Noi 4 anni fa non avevamo la sensazione di essere una grande squadra. Una squadra cresce, oppure no, durante il Mondiale, partita dopo partita". Brasile e Spagna "dovrebbero essere le favorite" ma "chi affronta l'Italia di solito lo fa con timore e con rispetto", Nuova Zelanda e Slovacchia sono avvisate. Nessun anticipazione invece sulla formazione, che comunque non vedrà Andrea Pirlo in campo. I giocatori sul campo del Green Point stadium avranno il sostegno di 1.200 italiani.

Freddo e pioggia - Intanto a Cape Town il clima peggiora, freddo e pioggia aumentano e l'ultimo allenamento per la Nazionale salta.
Viste le condizioni del tempo, Lippi e il suo staff hanno deciso di far svolgere alla squadra una leggera seduta in palestra. Nel pomeriggio la consueta riunione tecnica nella quale il ct comunicherà la formazione ai giocatori, poi il trasferimento allo stadio, alle 20.30 il calcio d’inizio.

Formazioni - Anticipando i tempi della riunione, proviamo a leggere nei pensieri di Marcello Lippi e a stilare l'11 che stasera partirà titolare. Tanti i dubbi, a cominciare dal modulo che il tecnico viareggino vuole adottare: l'idea è che l'Italia anti-Paraguay farà del camaleontismo la sua principale qualità.
Oltre a Buffon in porta con Chiellini, Cannavaro, Zambrotta e Criscito (o Maggio) in difesa, sulla linea di centrocampo troveranno spazio Montolivo, De Rossi e Marchisio. Reparto a tre, dunque, ma che potrebbe godere dell'aiuto dell'esterno offensivo Pepe, il cui compito sarà quello di scalare sulla linea mediana in fase di non possesso palla. Completano il reparto d'attacco Iaquinta e Gilardino. Out quindi il bomber della Serie A Di Natale, per cui potrebbe essere studiato un ingresso a partita in corso.
Il Paraguay, invece, opterà per un 4-3-1-2, con il rientrante Santa Cruz alle spalle di Barrios e Valdez.

Italia (4-3-3): Buffon; Zambrotta, Cannavaro, Chiellini, Criscito; Marchisio, Montolivo, De Rossi; Pepe, Gilardino, Iaquinta. All. Lippi.
Paraguay (4-3-1-2): Villar; Bonet, Da Silva, Alcaraz, Morel; Riveros, Caceres, Torres; Barrios, Santa Cruz, Valdez. All. Martino.

Programma di giornata -
Esordio nel pomeriggio anche per Olanda e Danimarca nel gruppo E. A seguire l’altro match del girone tra Giappone e Camerun a Bloemfontein.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paolozinni

    14 Giugno 2010 - 15:03

    DOPO 4 ANNI GLI AZZURRI SCENDONO IN CAMPO NEI MONDIALI 2010 PER DIFENDERE IL LORO TITOLO DI CAMPIONI DEL MONDO. SPERIAMO CHE I SUDAFRICANI NON ABBIANO DUBBI SU QUALE INNO SUONARE... E CHE I NOSTRI CAMPIONI SI RICORDINO LE PAROLE... PAOLO ZINNI

    Report

    Rispondi

blog