Cerca

Gli steward incrociano le braccia al mondiale

Non pagati, diserteranno il match dell'Italia. Ieri due cariche della polizia con lacrimogeni

Gli steward incrociano le braccia al mondiale
Ma quali Hooligans e tifosi facinorosi (e filtrati d’alcool) che s’aggirano per le città creando problemi e disordini. I nemici pubblici numero 1 per la polizia sudafricana impegnata ai mondiali rischiano di diventare gli Steward, il personale degli stadi che si occupa della sicurezza interna degli impianti che già da due giorni stanno manifestando per il mancato riconoscimento delle paghe e dei contributi promessi alla vigilia della kermesse calcistica da parte del comitato organizzatore dei mondiali.
Dopo le due cariche delle forze di sicurezza al termine della partita tra Germania e Australia (culminate nel lancio di due granate a percussione, negli spari proiettili di gomma e dell’uso dei lacrimogeni), anche oggi la polizia ha avuto il suo ben da fare, dovendo disperdere i cortei organizzati proprio dagli steward nei pressi dello stadio Green Point, Città del Capo.
Le autorità riferiscono che questa volta non ci sono stati scontri e i manifestanti non sono entrati in contatto con gli agenti, tuttavia ciò che è certo è che questa sera all’esordio azzurro contro il Paraguay allo stadio non ci saranno gli steward, i quali hanno annunciato il loro sciopero. Agli ingressi dello stadio, quindi, si sono posizionati i poliziotti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog