Cerca

Triplete Higuain e l'Argentina vola

Messi inventa e il bomber del Real segna. Ottavi a un passo. Ora Grecia - Nigeria

Triplete Higuain e l'Argentina vola
Messi crea, Higuain trasforma e l’Argentina, in pratica, è già agli ottavi di finale. Grazie alle solite immense giocate della pulce blaugrana (e per fortuna che in nazionale non incideva) e della punta del Real Madrid (bomber del mondiale con la sua tripletta), la formazione allenata da Diego Maradona travolge con un perentorio 4 a 1 la Corea del Sud e ipoteca così la qualificazione alla seconda fase della manifestazione: infatti, se questo pomeriggio la Nigeria dovesse fermare la Grecia, i sudamericani diventerebbero la prima squadra qualificata per i match a eliminazione diretta.

Grande prova quella dell’Argentina a trazione anteriore, anche se, volendo trovare il pelo nell’uovo, bisogna demarcare il rendimento traballante della difesa, più di una volta in apprensione nei confronti delle veloci punte coreane, addirittura vicine a siglare il 2 a 2 prima che Higuain si scatenasse nel finale. Non si può però aver tutto: in un Mondiale in cui lo spettacolo latita, vedere la pazza e geniale Argentina è un piacere per gli occhi.

Cronaca – solita sfuriata iniziale degli uomini di Maradona che, esattamente come successo con la Nigeria, passano in vantaggio al quarto d’ora grazie all’autogol di Park Chu, centrato dalla punizione dalla sinistra di Messi. È solo l’inizio, in quanto alla mezzora Burdisso a centroarea inventa un pallonetto di testa che regala a Higuain il più facile dei palloni da spingere in rete.
Sembra una passeggiata per i sudamericani, ma Demichelis nel finale decide di mettere un po’ di pepe alla gara, regalando a Lee Chung la palla per riaprire la contesa.
Nella ripresa, infatti, il primo acuto è proprio dei coreani, vicini al gol con Romero, il quale tarda all’appuntamento con il gol su assist di Ki Hun. Alla mezzora è invece Lee Chung a divorarsi il pareggio, cercando un improbabile esterno mancino da ottima posizione. A questo punto, però, gli argentini si affidano a Messi e la partita torna a cambiare: al 32’ show della “pulce”, prima fermata dal portiere e poi dal palo; tuttavia la sfera finisce comodamente sui piedi di Higuain per il 3 a 1. Passano solo 2’ e Messi innesca Aguero che, di sinistro, mette sulla testa di Higuain il punto del 4 a 1 e della prima tripletta in questa edizione del Mondiale.

Guarda la fotogallery del match

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog