Cerca

Delusione Inghilterra. Stampa britannica contro Capello

Il match con l'Algeria termina con uno pareggio. Per la qualificazione agli ottavi obbligatorio battere la Slovenia

Delusione Inghilterra. Stampa britannica contro Capello
Compleanno amaro per mister fabio Capello - Gli inglesi sono devastati e delusi dopo la brutta figura della nazionale che ieri ha rimediato un misero zero a zero contro l'Algeria. Ma i supporter si aspettavano molto di più dai loro talenti e anche da mister Fabio Capello. Nonostante tutto la squadra può ancora qualificarsi se batte la Slovenia. Certo, però, rischia grosso. «Da qualche parte sulla strada fra Andorra e Croazia, Ucraina eccetera - scrive "The Independent" - Capello si è perso la squadra che si qualificò con tanto stile». Secondo il giornale poi l'Inghilterra di ieri sera è stato «il peggior incubo collettivo della nazione».

Ma non è tutta colpa del mister: «La casa costruita da Capello è infestata dai fantasmi, dai 44 anni di fallimenti che aveva promesso di cancellare, ma l’amara verità è che la squadra sembra aver bisogno più di un esorcista che di un allenatore». Il problema è anche l’incapacità di rendere di grandi talenti come Wayne Rooney e Gerrard. Ma, infine, l’Independent si chiede anche se l’approccio di Capello verso i campioni sia quello giusto: «ha davvero saputo estrarre il massimo dai suoi giocatori? Nessuno sembrava chiederselo più di lui ieri sera».

Il tabloid “The Sun” si rivolge brevemente all’ex allenatore, il criticatissimo Eriksson: «Sorry Sven... Pare che dopotutto il tuo regno sia stato il momento d’oro degli ultimi 40 anni». Anche il “Mirror” non si risparmia ma se la prende soprattutto coi giocatori e pubblica le foto di un Rooney piangente che dice alle telecamere «bello sentirti fischiare dai tuoi tifosi!» prima di lasciare il campo. Quanto a Capello «ha passato 94 minuti di frustrazione a urlare istruzioni ai suoi spenti giocatori. Ma anche la furia dell’italiano dal carattere luciferino, che ieri compiva 64 anni, non è riuscita a ispirare l’Inghilterra».

Sconfortato il “Guardian” scrive: «Fabio Capello avrebbe dovuto riportare la speranza all’Inghilterra; invece abbiamo visto un secondo pareggio quasi comicamente inguardabile». La vergogna nazionale è forte: si riflette negli occhi di David Beckham anche lui fischiato dai tifosi. E sempre il “Guardian” fa qualche considerazione fra l’economico e il caustico: Capello aveva insistito perché i giocatori guardassero "La Battaglia di Algeri" di Gillo Pontecorvo ma invece di ispirarsi, «hanno giocato come se la sceneggiatura fosse stata scritta da un comico senza talento».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aquila azzurra

    19 Giugno 2010 - 19:07

    milano nerazzurra e dovrà solo pentirsene. La nazionale inglese ha bruciato fior di allenatori relegandoli nell'ombra, oggi è bastata una papera di green e la cattiva forma di rooney perchè i terribili tabloids inglesi si scatenassero contro l'italiano che non hanno mai digerito.

    Report

    Rispondi

  • petergreci

    19 Giugno 2010 - 13:01

    gli inglesi non sono allocchi, sbrigati a riscuotere...là non puoi incantare nessuno, non come fate in Italia, non sono fessi, ti cacceranno a calci nel sedere ....

    Report

    Rispondi

blog