Cerca

Quanti rimpianti tra Ghana e Australia!

Gli africani, con l'uomo in più per un'ora, non passano. Con l'1-1, invece, Bresciano &C. sono quasi fuori

Quanti rimpianti tra Ghana e Australia!
Un punto per uno che scontenta tutti tra Australia e Ghana. L’1 a 1 maturato in campo, infatti, lascia l’amaro in bocca a entrambe le compagini. Un grosso peccato per gli africani, i quali non sono stati capaci di sfruttare la superiorità numerica causata dall’espulsione di Kewell al 26’ del primo tempo, minuto in cui l’arbitro Rosetti ha assegnato il calcio di rigore del pareggio: in caso di vittoria, gli uomini allenati da Rajevac si sarebbero portati a sei punti, un bel bottino per affrontare con meno pressioni il decisivo match contro la Germania.
Tuttavia resta l’amaro in bocca anche agli australiani, incapaci nel finale di gara di sfruttare alcune occasioni in contropiede che gli avrebbero regalato una vittoria fondamentale per rientrare in gioco per il passaggio del turno. Con l’1 a 1, infatti, gli australiani possono quasi certamente già prenotare il volo di ritorno verso la loro patria: la vittoria contro la Serbia, infatti, potrebbe non bastare.

Cronaca – proprio in virtù dell’assoluto bisogno dei tre punti, le prime fasi di gara sotto di marca australiana. Il gol del vantaggio arriva all’11’ e porta la firma di Holman, anche se a confezionarlo è il maldestro intervento dell’estremo difensore Kingson: sulla punizione di Bresciano dai 25 metri, il portiere africano interviene in stile bagher e regala così a Holman il facile tapin vincente.
Il Ghana sembra in difficoltà, ma a salvarlo ci pensa l’imbarazzante difesa avversaria. Al 25’ Ayew si beve tre giocatori sulla destra, mette al centro un cross che viene girato in rete da Boateng. Sulla linea c’è però l’intervento con il braccio di Kewell. Rosetti vede bene e applica il regolamento: rigore ed espulsione. Dagli 11 metri Asamoah è impeccabile.
Il pareggio e la superiorità numerica galvanizzano il Ghana, vicino al gol anche al 43’ con Boateng, ma Schwarzer si supera e salva la sua porta. Nella ripresa il tema tattico è scontato, con il Ghana riverso nella metà campo degli avversari ma senza grossi spunti: gli africani, infatti, si limitano a sconclusionati tiri dalla distanza.
Meglio invece l’Australia, che a metà ripresa ha l’occasione del ko con Wilkshire, il quale spreca tutto calciando su Kingson. Sarà proprio questa l’azione che, probabilmente, condannerà all’eliminazione Bresciano e compagni.

Guarda la fotogallery del match.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog