Cerca

Ancora il rombo della Yamaha di Lorenzo al Montmelò

Pole per lo spagnolo in MotoGp. Stoner e De Puniet dietro di lui. In Moto2 primo Iannone

Ancora il rombo della Yamaha di Lorenzo al Montmelò
Non mutano i rapporti di forza in MotoGp. Anche in quel di Montmelò, Jorge Lorenzo sarà l’uomo da battere. Il giovane pilota spagnolo della Yamaha, infatti, ha confermato il suo feeling con la pista spagnola andando a conquistare la pole position. Un predominio netto, confermato anche dai tempi delle prove libere del venerdì, le quali hanno visto sempre davanti il centauro che guida il bolide numero 99.

Intanto si cerca chi potrà almeno provare a insediarlo domani in gara. I tempi e le prestazioni sul passo di gara sembrano regalare il ruolo di anti-Lorenzo a Casey Stoner, redivivo dopo un inizio stagione orribile. Il pilota australiano sembra aver trovato il modo giusto per condurre la sua Ducati e magari il secondo posto in griglia potrebbe permettergli di migliorare il podio conquistato sette giorni fa ad Assen.
Completa la prima fila Randy De Puniet, mentre Pedrosa è quarto e Ben Spies (Yamaha) quinto. Poi Andrea Dovizioso (Honda), Loris Capirossi (Suzuki), Aleix Espargaro (Ducati), Marco Simoncelli (Honda), Alvaro Bautista (Suzuki), Colin Edwards (Yamaha) e Nicky Hayden (Ducati).

Moto 2 – Esattamente come Lorenzo conferma l’autorevolezza mostrata ad Assen, in Moto 2 a ripetersi è Andrea Iannone. L'abruzzese, col tempo di 1'47"493, ha ottenuto la pole precedendo il giapponese Takahashi e lo svizzero Thomas Luthi. Quarto Toni Elias.

In 125, infine, il cronometro ha premiato il dominatore Marc Marquez. Lo spagnolo della Derbi ha confermato le premesse e col tempo di 1'50"543 ha preceduto il compagno di marca Pol Espargaro. Terzo e quarto tempo per le Aprilia di team Aspar di Bradley Smith e Nico Terol.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog