Cerca

La Ducati e Rossi accelerano verso il matrimonio

Con Stoner accasatosi alla Honda, l'accordo tra il dottore e la Rossa di Borgo Panigale è cosa fatta

La Ducati e Rossi accelerano verso il matrimonio
Valentino-Rossa: contatto! Questo lo scenario che si profila in vista delle prossima stagione motoristica. Il dottore di Tavullia, però, non passerà dalle due alle quattro ruote accomodandosi nell’abitacolo della Ferrari, bensì prenderà con ogni probabilità il posto di Casey Stoner sulla Ducati.

Addio Stoner – Non ci voleva certo un esperto di moto-mercato per capire che l’idillio tra l’australiano e la Rossa di Borgo Panigale fosse ormai giunto alla frutta. Dopo il fantastico iride ottenuto nel 2007, la Ducati e Stoner non sono riusciti ad aprire quel ciclo che tutti si aspettavano. La pessima stagione 2009 e l’avvio traballante di quest’altro campionato non ha fatto che confermare le indiscrezioni di mercato che volevano l’australiano vicino alla Honda ufficiale. Infatti nella giornata di venerdì è stata la stessa casa motoristica italiana ad annunciare il divorzio con il centauro per la stagione 2011. Stoner avrà il via libera di saltare per la prima volta sulla Honda già al termine del campionato, quando effettuerà sempre sulla pista di Valencia (sede dell’ultima prova iridata) i primi test con la nuova moto. Stoner e la Honda si sono legati per i prossimi due anni: l’australiano percepirà circa 6 milioni di euro a stagione.

Girandola piloti – E il passaggio di Stoner alla Honda, come una scintilla, ha scatenato un furioso effetto domino. Con l’arrivo dell’australiano, infatti, il nostro Andrea Dovizioso dovrà traslocare con ogni probabilità al Team Gresini, in cui troverà Simoncelli.
Tuttavia il pezzo pregiato del mercato sarà proprio Valentino Rossi che, visto che Lorenzo e la Yamaha sono in perfetta sintonia (chi non lo sarebbe con un pilota del genere), cercherà di trovare nuovi stimoli proprio sulla Desmosedici.
L’annuncio ufficiale potrebbe arrivare già tra 15 giorni, quando il circus del Motomondiale sarà al Sachsenring per il GP di Germania, data in cui Valentino Rossi potrebbe tornare alle gare dopo l’incidente al Mugello del 5 giugno scorso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • titaoit

    11 Luglio 2010 - 09:09

    Quale Italiano nn ha desiderato.. Spero che il contratto riguardi anche il suo team.. Jeremy Burnes.. Perchè cm seconda guida nn si prendono Dovizioso? Rossi alla fine della carriera dopo atri mondiali vinti dovrà trovare un sostituto.. Fr.sco Richichi

    Report

    Rispondi

blog