Cerca

Maradona non è più il ct dell'Argentina "Tradito dalla Federazione"

Contratto non rinnovato e squadra affidata per ora al ct dell'Under 20. Diego reagisce con un comunicato rabbioso

Maradona non è più il ct dell'Argentina "Tradito dalla Federazione"
Tutto come previsto. Confermando le anticipazioni giornalistiche fornite dai giornali nazionali, la Federcalcio Argentina ha deciso di non rinnovare il contratto a Diego Armando Maradona come ct della nazionale.
Il comitato esecutivo della Afa, infatti, si è riunito al completo questa mattina decidendo di mettere fine al rapporto di lavoro con il Pibe de Oro. Una decisione quasi scontata, dopo che l’incontro di martedì tra Maradona e il presidente dell’Afa Juan Grondona era finito con un poco rassicurante “no comment” da parte dell’ex giocatore del Napoli.

Diego furioso - Non ha certo digerito il rospo el Pibe de Oro che, appresa la notizia, ha diramato un comunicato stampa rabbioso e in cui difende sia il suo operato che la sua condotta, attaccando Julio Grondona (presidente della Federazione argentina) e il manager della nazionale, Carlos Bilardo.
"Nelle ultime ore Grondona mi ha mentito e Bilardo mi ha tradito", si legge sulla nota emessa da Maradona.
"È dal 1990 che la nazionale non va oltre i quarti di finale, quindi ci sono delle questioni che ormai da tempo non funzionano dall’alto. Per quanto mi riguarda lascio la nazionale con la coscienza tranquilla".
Inoltre l'ex allenatore lancia un monito a chi sarà il suo successore.
"Quando eravamo in lutto per l'eliminazione, c'era chi tramava nell'ombra per tradirmi e cacciarmi dalla panchina".

Successore – A proposito di successore, Maradona, che era in carica dall’ottobre 2008, sarà sostituito provvisoriamente dall’allenatore della nazionale Under 20 Sergio Batista per il prossimo incontro amichevole contro l’Irlanda dell’11 agosto a Dublino.
La Federazione, però, si è riservata la facoltà di scegliere con calma il nome del successore definitivo.
La stampa, intanto, fa qualche nome. Oltre a Carlos Bianchi, il papabile alla panchina bianco-azzurra è Alejandro Sabella, 55 anni, che con l'Estudiantes ha vinto in particolare nel 2009 la Coppa Libertadores.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog