Cerca

Palermo, Juve, Napoli. L'Europa League è a un passo

Tre vittorie nei preliminari e fase a gironi a un passo. Negli altri match, il Manchester City vince in Romania con Balotelli

Palermo, Juve, Napoli. L'Europa League è a un passo
Tre vittorie, estremamente diverse per modalità e margine, ma tutte quante fondamentali per accedere alla fase a gironi. Nei preliminari dell’Europa League, Palermo, Juventus e Napoli collezionano tre successi che permettono loro di guardare con ottimismo ai match di ritorno, in programma la prossima settimana.

È fatta per il Palermo – Il risultato da ampie garanzie al Palermo di Delio Rossi, uscito dalla Favorita con un largo 3 a 0 ai danni del Maribor. Partita dai due volti, dove i rosanero hanno sofferto nella prima mezzora. Una volta sbloccato il risultato con un rigore di Maccarone al 37’ (fallo di Pridigar su Hernandez e rosso diretto al portiere), però, i siciliani hanno dilagato: raddoppio con un tiro rasoterra dal limite dello stesso Hernandez e, dopo una marea di occasioni fallite, il 3 a 0 inventato da Pastore alla mezzora della ripresa.

La Juve va a testate – Mostrando ancora i suoi attuali limiti, anche la Juventus di Gigi Delneri è riuscita nell’impresa, espugnano l’insidioso campo dello Sturm Graz. I bianconeri sono partiti bene, trovando con un colpo di testa di Bonucci il gol del vantaggio al 15’. A questo punto, però, la Vecchia Signora si è fermata, ballando pericolosamente in difesa. Dopo un paio di rischi corsi al termine della prima frazione, gli austriaci hanno pareggiato al 37’ con una zampata di Schindenfeld. A regalare la vittoria alla Juve, però, l’incornata al 91’ di Amauri su calcio d’angolo di Del Piero, ancora una volta subentrato nella ripresa al posto di Diego. Intanto la Juventus chiude anche un affare di mercato, ingaggiando per 15 milioni di euro Milos Krasic, l’esterno del CSKA di Mosca, considerato l’erede di Nedved.

Napoli, basta Lavezzi – Affermazione di misura anche per il Napoli, che ha regolato l’Elfsborg grazie al Pocho argentino. La rete decisiva allo scadere del primo tempo, con Lavezzi che ha saltato il portiere sfruttando l’assist di Paolo Cannavaro. Nella ripresa i giocatori di Mazzarri hanno sprecato un paio di buone occasioni per mettere al sicuro il risultato e chiudere il discorso qualificazione: con questo margine, infatti, il Napoli dovrà fare attenzione nella gara di ritorno, anche se il divario tecnico visto in campo al San Paolo è stato netto.

Gli altri risultati – Oltre alla vittoria di misura del Manchester City di Mancini contro il Timisoara (decisivo Balotelli al 72’), i preliminari di Europa League hanno visto in campo altre formazioni. Ecco i risultati dell’andata.
Cska Mosca-Anarthosis 4-0; Sibir Novosibirsk-PSV Eindhoven 1-0; Bate Borisov-Maritimo 3-0; Bayer Leverkusen-Tavriya Symferopol 3-0; Paris Saint Germain-Maccabi Tel Aviv 2-0; Rapid Vienna-Aston Villa 1-0; Slovan Bratislava-Stoccarda 0-1; AIK Stoccolma-Levski Sofia 0-0; Debrecen-Litex Lovech 2-0; Dnipro D'petrovsk-Lech Poznan 0-1; Vaslui-Lille 0-0; Omonia Nicosia-Metalist Kharkiv 0-1; Odense-Motherwell 2-1; Feyenoord Rotterdam-Gent 1-0; Steaua Bucurest-Grasshoppers 1-0; Galatasaray-Karpaty Lviv 2-2; Hajduk Spalato-Unirea Urziceni 4-1; Losanna-Lokomotiv Moscow 1-1; Racing Genk-Porto 0-3; Bruges-Dinamo Minsk 2-1; Cska Sofia-TNS 3-0; Paok Salonicco-Fenerbahce 1-0.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog