Cerca

Shock anafilattico per Aldo Montano

L'atleta messo ko da un piatto di zucchine con del formaggio (a cui è intollerante). Dimesso in mattinata dall'ospedale di Ravenna

Shock anafilattico per Aldo Montano
Con la sua sciabola ha vinto in carriera tre medaglie olimpiche e una decina di allori tra Mondiali ed Europei.
Tuttavia nulla ha potuto venerdì sera Aldo Montano contro un piatto di zucchine con una spolverata di formaggio che, a causa della sua allergia ai latticini, gli ha provocato uno shock anafilattico. L’atleta, che si trovava a Milano Marittima con la fidanzata Antonella Mosetti, è stato sottoposto a un’iniezione di adrenalina per contrastare lo shock, ha passato la notte in osservazione all’Ospedale di Ravenna ed è stato dimesso solo questa mattinata.

Gran brutta cena – Il fattaccio è accaduto venerdì sera in un ristorante di Milano Marittima. L’atleta azzurro era in compagnia della sua fidanzata, del fratello di lei Massimiliano, di sua moglie Iolanda e di suo nipotino Tommaso. Quando al tavolo sono state servite le zucchine ordinate, Montano ha iniziato a mangiare, notando subito che qualcosa non andava. In pochissimi secondi, infatti, la sua intolleranza alimentare al formaggio ha fatto precipitare la situazione.
In condizioni immediatamente critiche, Montano è stato portato in macchina all’ospedale di Cervia e di qui a Ravenna, dove l’atleta è stato ricoverato e ha passato la notte in osservazione.

Precedenti – Purtroppo per Aldo Montano non è la prima volta che nei piatti si nasconde una pericolosa insidia. Lo schermitore azzurro, infatti, aveva già alle spalle questa brutta esperienza.
Era successo in Tunisia, durante un ritiro con la nazionale.
"Ci ha detto che è stata l’esperienza più brutta della sua vita, ma grazie a dio la può raccontare", ha raccontato Massimiliano Mosetti ad Apcom.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog