Cerca

Gila, Pirlo e Pazzini di nuovo in azzurro

Le convocazioni di Prandelli per le prime due sfide di qualificazione a Euro 2012. Fuori gli infortunati Balotelli e Amauri

Gila, Pirlo e Pazzini di nuovo in azzurro
Ora si fa sul serio e anche mister Prandelli abbandona momentaneamente gli esperimenti per ridare alla nazionale un profilo più affidabile. In vista delle prime due uscite ufficiali per la qualificazione agli Europei del 2012 contro Estonia e Far Oer, infatti, il ct azzurro ha richiamato in nazionale Gilardino, Pirlo e Pazzini. Non mancano però le novità, soprattutto per quel che concerne il reparto difensivo, quello su cui forse più c’è da lavorare: l’ex allenatore della Fiorentina, infatti, ha convocato per la prima volta in nazionale Gastaldello, Bovo, De Silvestri ed Antonelli.

Queste in sintesi le notizie più eclatanti delle convocazioni di Cesare Prandelli, il quale si riunirà a Coverciano con la squadra lunedì 30 agosto alle ore 12:30 per preparare i match di venerdì 3 settembre con l’Estonia e di martedì 7 settembre a Firenze con Far Oer.

Lista convocati
Portieri: Mirante (Parma), Sirigu (Palermo), Viviano (Bologna).
Difensori: Antonelli (Parma), Bonucci (Juventus), Bovo (Palermo), Cassani (Palermo), Chiellini (Juventus), De Silvestri (Fiorentina), Gastaldello (Sampdoria), Molinaro (VfB Stoccarda).
Centrocampisti: De Rossi (Roma), Lazzari (Cagliari), Marchisio (Juventus), Montolivo (Fiorentina), Palombo (Sampdoria), Pirlo (Milan).
Attaccanti: Cassano (Sampdoria), Gilardino (Fiorentina), Pazzini (Sampdoria), Pepe (Juventus), Quagliarella (Juventus), Rossi (Villarreal).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alinghi858

    29 Agosto 2010 - 07:07

    Prandelli deve creare una base di 6 7 calciatori per costruire un asse/base importante e affidabile 2 difensori1mediano 2 centrocampisti e 1 punta/attaccante logicamente 1 portiere,il resto sarà il Campionato a proporre i calciatori mancanti sempre rapportati al modulo prescelto e spiego il MODULO è la composizione di ruoli di una squadra durante una partita i RUOLI sono le caratteristiche tattiche /tecniche che ha in dote un calciatore gli SCHEMI sono le posizioni in base al ruolo che un calciatore deve tenere nelle 2 fasi offensiva-difensiva con palla attiva e passiva .Gli schemi devono essere adattati al modulo avversario detto questo spero che PRANDELLI adotti un rapporto sincero con gli italiani e giornalisti e non sottovalutare nessuno ma neanche intestardirsi ,fare il selezionatore è difficile anche si si hanno molti calciatori a scelta, il gioco lo fa' il calciatore l'allenatore , CT in questo caso,una MENTALITA' CALCISTICA DI SQUADRA...vincente.

    Report

    Rispondi

blog