Cerca

Squillo di Pedrosa a Indy, ma Lorenzo (3°) regge

Favolosa prova del pilota Honda che precede un sorprendente Spies. Poi Jorge e Rossi, ancora 4°

Squillo di Pedrosa a Indy, ma Lorenzo (3°) regge
Non cambierà il succo della stagione, ormai saldamente nelle mani di Jorge Lorenzo, ma quello che Dani Pedrosa ha fatto sul tracciato di Indy ha dell’incredibile. Confermando di essere uno dei centauri più performanti del circus (almeno quando trova la domenica giusta), lo spagnolo della Honda ha letteralmente dominato il GP americano, ottenendo la terza vittoria in questo campionato e consolidando la sua seconda posizione nella classifica iridata.
Una grande prova quella di Pedrosa, quindi, che si rifà al contempo della scivolata nell’altro GP statunitense, ossia quello di Laguna Seca.
Tuttavia nulla cambia come detto in ottica mondiale: nonostante una giornata storta in cui ha patito il caldo, Jorge Lorenzo ha comunque chiuso in terza posizione, lasciando solo 9 punti al rivale per il titolo. Ora i due sono separati da 68 punti, un margine più che rassicurante per il compagno di Valentino Rossi. A proposito di Rossi, il Dottore di Tavullia si è ancora espresso sui suoi livelli attuali, chiudendo al quarto posto: decisivo in quest’ottica la scivolata di Stoner e il sorpasso su Dovizioso.

La gara si apre sotto il segno della stella nascente Ben Spies, il quale scatta bene dalla griglia e si va a prendere autorevolmente la prima posizione. Il texano regge in testa per 7 tornate, ma poi Pedrosa fa valere il suo motore Honda passando in rettilineo il rivale e andandosene tutto solo verso il traguardo. Impressionante soprattutto il passo di gara del minuto pilota spagnolo, apparso l’unico in grado di scendere costantemente sotto l’1’40”.5 al giro.
Alle sue spalle, intanto, Spies mantiene autorevolmente la piazza d’onore, mentre Lorenzo e Rossi superano Dovizioso e concludono rispettivamente al terzo e quarto posto.

Futuro – Ora il circus della MotoGP si sposta a Misano, in casa di Valentino Rossi. Oltre all’attesa per il ritorno sul podio del nove volte campione del mondo, l’attesa per il GP italiano sarà anche per Pedrosa e Spies (attesi entrambi da una conferma). Lorenzo permettendo, ovviamente.

Ordine di arrivo Indianapolis
1. Pedrosa (Honda),
2. Spies (Yamaha),
3. Lorenzo (Yamaha),
4. Rossi (Yamaha),
5. Dovizioso (Honda)

La classifica
1. Lorenzo p. 251,
2. Pedrosa 183,
3. Dovizioso 126,
4. Stoner 119,
5. Rossi 114.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog