Cerca

Alonso infiamma la torcida di Monza. Sua la pole

Nelle qualifiche, lo spagnolo della Ferrari precede Button e Massa. Domani la gara che vale un'intera stagione

Alonso infiamma la torcida di Monza. Sua la pole
Serviva un segnale, uno scossone. Serviva un'impresa per squotere il popolo rosso della Ferrari, accorso in massa a Monza per uno dei più importanti week end motoristico della stagione.
E il Cavallino Rampante, questa volta, non ha deluso. Fernando Alonso, infatti, ha infiammato la torcida conquistando la sua prima pole stagionale. Ottima la prova in Q3 dello spagnolo, il quale è stato l'unico a sfondare il muro dell'1' e 22".
Alle sue spalle, come previsto alla vigilia, una McLaren. A sorpresa, però, scatterà dalla piazza d'onore Jenson Button, il quale, dopo un Q1 incerto, ha dimostrato tutto il suo feeling con la sua auto. Terza, e questa è un'altra nota positiva, un regolarissimo Felipe Massa, il cui ruolo nella corsa mondiale diventa a questo punto fondamentale.

E i due duellanti per il titolo iridato? Mark Webber, confermando come le Red Bull potrebbero avere qualche problema qui a Monza, ha chiuso la sua qualifica al quarto posto, attardato di quasi 5 decimi rispetto ad Alonso. Tuttavia quello che se l'è cavata peggio è stato Lewis Hamilton che si è dovuto accontentare del quinto tempo. Attenzione però all'inglese, la cui vettura nel Q2 ha dimostrato di poter offrire buone prestazioni. Chiude la terza fila, invece, l'altra Red Bull di Sebastian Vettel (6°).
Nemmeno l'aria della sua ex casa, invece, ha saputo rivitalizzare l'ex kaiser Schumacher, già fuori dai giochi al termine del Q2 con il suo 12° tempo. Ciò che più impressiona è che il suo giovane compagno di squderia, Nico Rosberg, si è ancora una volta dimostrato più veloce, strappando il settimo tempo in griglia.

"Una bella sorpresa - ha detto Alonso al termine delle prove -. Quando mi sono fermato e mi hanno detto per radio che riuscivo a tenere la prima posizione, ho pensato che qualcuno avrebbe fatto meglio all'ultimo giro e noi saremmo arrivati secondi o terzi, invece questa volta è andata diversamente. Domani serve un podio come minimo per rimanere in corsa per il mondiale. Non c'è stress, ma non possiamo più permetterci di non andare a punti. Devo essere consistente, se riusciremo a vincere sarà fantastico".

Domani alle ore 14 il via della gara. Alonso, essendo in ritardo di 41 punti rispetto a Hamilton e di 38 rispetto a Webber, domani avrà un solo risultato per tenere vive le speranze iridate del Cavallino rampante. Vincere, portarsi a casa i 25 punti in palio e sperare che, alle sue spalle, Button, Massa e anche un po' di sorte riescano a frenare i due rivali per il titolo.

Griglia di partenza
1. Fernando Alonso (Ferrari) in 1:21.962;
2. Jenson Button (McLaren) a 0.122;
3. Felipe Massa (Ferrari) a 0.331;
4. Mark Webber (Red Bull) a 0.481;
5. Lewis Hamilton (McLaren) a 0.661;
6. Sebastian Vettel (Red Bull) a 0.712
7. Nico Rosberg (Mercedes) a 1.065;
8. Nico Hulkenberg (Williams-Cosworth) a 1.075;
9. Robert Kubica (Renault) a 1.077;
10. Rubens Barrichello (Williams-Cosworth) a 1.366;
11. Adrian Sutil (Force India);
12. Michael Schumacher (Mercedes).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • miliot

    12 Settembre 2010 - 16:04

    Ma cosa ci facevano le bandiere della lega??? Che tristezza!!! Non hanno ancora capito, questi fanatici, che lo sport è al di sopra delle parti??? ITALIANI ...sveglia!!! isoliamoli questi individui.

    Report

    Rispondi

blog