Cerca

La Roma esulta, il Milan sorride. E stasera l'Inter

Champions. Mexes e Borriello stendono il Cluj. Ibra salva tutto con l'Ajax. Per i nerazzurri (senza Milito) ecco il Werder

La Roma esulta, il Milan sorride. E stasera l'Inter
In attesa dell'Inter, finalmente l'Italia del calcio vive una bella serata internazionale. Roma e Milan, infatti, hanno ottenuto buoni risultati nella loro seconda apparizione in Champions League: i giallorossi hanno ottenuto l'unico risultato a loro disposizione, battendo in casa i rumeni del Cluj grazie ai gol di Mexes e Borriello. I rossoneri, invece, non sono andati oltre l'1 a 1 ad Amsterdam contro l'Ajax, ma conservano il secondo posto nel girone che garantisce l'accesso agli ottavi di finale.
Per quanto riguarda le partite, la Champions ha confermato di essere una manifestazione estremamente impegnativa. Per quanto sia la Roma che il Milan fossero favorite, le avversarie hanno creato non pochi problemi ai ragazzi di Ranieri e Allegri.

Primo tempo - Mentre la Roma cercava con il vecchio modulo incentrato su Totti di scardinare il bunker rumeno, ad Amsterdam succedeva di tutto. Gli olandesi passavano in vantaggio al 23' con El Hamdaoui, servito da uno straripante Suarez. Il Milan potrebbe rispondere immediatamente con Robinho, ma il brasiliano spreca incredibilmente l'assist di Seedorf. Al 37', invece, Ibra non sprecava l'invenzione dell'olandese e fissava il punteggio sull'1 a 1, che poi sarà anche il risultato definitivo.

Secondo tempo - Se nei primi 45' le emozioni maggiori arrivavano dall'Amsterdam Arena, per vivere gli attesi sussulti all'Olimpico bisognava attendere la ripresa, quando Ranieri giocava il tutto per tutto inserendo in avanti anche Adriano e Borriello. A sbloccare la situazione, però, ci pensava il difensore Mexes: corner arretrato e rasoterra di Pizarro e destro di prima intenzione del francese per l'1 a 0. Ma lo stadio capitolino esplodeva 2' dopo, quando Borriello s'inventava la rete del raddoppio con una girata al volo su lancio da centrocampo di De Rossi. I minuti finali si trasformavano in sofferenza per i giallorossi, colpiti al 78' dal gol di Rada sugli sviluppi di calcio d'angolo. Ma alla fine i tre punti arrivavano. La Roma, forse, è davvero sulla buona strada per risalire la china.

Inter col Werder - E questa sera toccherà all'Inter completare l'opera, cercando di superare i tedeschi del Werder Brema tra le mura amiche (inizio alle ore 20:45). Per farcela, però, Rafa Benitez dovrà fare a meno di Diego Milito, il quale non è riuscito a recuperare dall'affaticamento muscolare patito contro la Roma sabato scorso.
Si apre quindi un bel dilemma tattico per il tecnico interista, il quale però sembra propenso a confermare il 4-2-3-1, spostando Eto'o al centro e inserendo il giovane Coutinho a fianco di Pandev e Sneijder. L'alternativa è varare un 4-3-1-2 con un centrocampista in più ed Eto'o e Pandev affiancati in attacco. Problemi anche dietro, con Samuel e Zanetti fuori gioco.
Stanno male, però, anche i tedeschi, visto che Schaaf dovrà fare a meno di Boenisch, Naldo, Fritz, Frings e Pizarro.

Probabili formazioni
Inter (4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Cordoba, Chivu; Stankovic, Cambiasso, Pandev; Sneijder, Coutinho; Eto’o. All. Benitez.
Werder Brema (4-3-1-2) Wiese; Mertesacker, Pasanen, Prodl, Silvestre; Bargfrede, Borowski, Marin; Wesley; Hugo Almeida, Arnautovic. All. Schaaf.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog