Cerca

La mamma di Adriano: "Mio figlio pensò al suicidio"

La madre Rosilda racconta la morte del padre, l'infanzia nella favela e le cattive compagnie

La mamma di Adriano: "Mio figlio pensò al suicidio"
"Adesso è tornato sereno e ringrazio la Roma che gli ha dato un'opportunità" ma un anno fa "il mio Adriano pensava di suicidarsi". La rivelazione sull'attaccante giallorosso arriva dalla madre Rosilda, che in un'intervista alla Gazzetta dello Sport ha ripercorso i momenti più difficili nella vita e nella carriera del calciatore brasiliano.

Adriano "non ha mai superato la morte del padre. E poi è nato nella favela e ha amicizie con gente cattiva che se ne approfitta. Un giorno quando era ancora in Italia mi chiamò e mi disse che non ce la faceva più, che voleva smetterla con il calcio. Mi confessò che stava pensando al suicidio. Io gli dissi di agire con il cuore, perché nulla è più importante della sua felicità. E se per ottenerla doveva rinunciare al calcio, nessun problema".

La crisi calcistica e personale dovrebbe essere ormai alle spalle, Adriano "adesso è un uomo nuovo", assicura la madre, "vincerà la sfida e lui e la Roma risaliranno e sorprenderanno". Rosilda ringrazia la società giallorossa ma non dimentica l'altro club che ha aiutato il figlio: "Saremo sempre grati a Moratti: l’Inter ci ha dato soldi, fama e affetto".

Stamani il calciatore giallorosso ha dovuto interrompere l'allenamento mattutino per un trauma contusivo-distorsivo alla caviglia sinistra. Non si conoscono al momento i tempi i recupero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog