Cerca

Il Milan va a Parma per il sorpasso

In attesa del posticipo Inter-Juve, i rossoneri possono trovare il primato. Alle 18 Udinese - Cesena

Il Milan va a Parma per il sorpasso
Operazione sorpasso notturno per il Milan che, in attesa del derby d'Italia tra Inter e Juventus di domenica sera, cercherà sul campo del Parma (inizio alle ore 20:45) di centrare la seconda vittoria consecutiva in campionato e salire così in vetta alla classifica di Serie A.
Un'occasione importante per i rossoneri, che saranno di scena sul campo di una squadra che non sta certo attraversando un buon momento. I ducali di Marino, infatti, non conoscono la vittoria dal primo turno dello scorso 29 agosto, quando superò 2 a 0 il Brescia. Da allora due pareggi e due sconfitte, l'ultima delle quali contro la Fiorentina.
Per cercare di espugnare il Tardini di Parma, mister Allegri non sembra intenzionato a rischiare nè Ibrahimovic (acciaccato), né il rientrante Pato, tornato disponibile dopo il guaio muscolare patito contro l'Auxerre. Di conseguenza davanti potrebbero trovare spazio Ronaldinho, Robinho e Inzaghi, con l'alternativa di Boateng posizionato sulla linea degli attaccanti.
E' stato lo stesso tecnico toscano ad affermarlo, dicendo che non ha intenzione di bruciare le sostituzioni per dei giocatori che al momento non hanno i 90' nelle gambe.
Tanti dubbi, invece, per Marino e i gialloblu. Gli ultimi risultati e l'assenza di Giovinco aprono una serie di interrogativi per i padroni di casa: a centrocampo sono in tre per due maglie (Angelo, Dzemaili e Candreva), mentre in avanti in ballottaggio ci sono Bojinov e l'ex Crespo.

Probabili formazioni
Parma (3-4-1-2): Mirante; Zaccardo, Paci, Lucarelli, Antonelli; Dzemaili, Morrone, Gobbi; Angelo; Crespo, Marques. All. Marino.
Milan (3-4-3): Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Boateng, Pirlo, Gattuso; Robinho, Inzaghi, Ronaldinho. All. Allegri.

Udinese - Cesena: Ad aprire il programma, però, sarà la sfida delle 18 al Friuli tra i bianconeri di Guidolin e la neo promossa Cesena. Ovviamente chi rischia di più sono i padroni di casa, attualmente all'ultimo posto in classifica a quota 1 punto. Per l'Udinese sfruttare il fattore campo è la condizione sine qua non per raddrizzare il suo destino.
A tal proposito, i bianconeri affidano le loro fortune alle geometrie di Isla e al temperamento di capitan Di Natale. Sarà proprio il bomber friulano a doversi sbloccare, in quanto l'Udinese in questo primo scorcio di stagione ha pagato soprattutto la scarsa vena realizzativa dei suoi attaccanti (solo due reti in 5 gare). Per quanto il Cesena sia reduce da due sconfitte con Catania e Napoli, i romagnoli possono invece giocare per due risultati, sfruttando anche gli spazi che i friulani potrebbero inevitabilmente concedere. Se questa sarà l'interpretazione del match, occhio alle solite folate di Giaccherini, uno degli uomini più interessanti della formazione di Ficcadenti.

Probabili formazioni
Udinese (3-4-1-2): Handanovic; Benatia, Zapata, Coda; Isla, Inler, Asamoah, Armero; Pinzi; Di Natale, Floro Flores. All. Guidolin.
Cesena (4-3-3): Antonioli; Ceccarelli, Benalouane, Von Bergen, Nagatomo; Appiah, Colucci, Parolo; Ighalo, Bogdani, Giaccherini. All. Ficcadenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog