Cerca

Festa per due a Sepang: Rossi vince; Lorenzo in cima al mondo

Nel GP della Malesia il Dottore precede Dovizioso e il compagno di squadra, ora iridato

Festa per due a Sepang: Rossi vince; Lorenzo in cima al mondo
Sono divisi da un muro; si contendono ormai da due anni il titolo di miglior pilota del mondo; tuttavia il Gran Premio della Malesia ha regalato a Valentino Rossi e Jorge Lorenzo una giornata di festa: nella giornata in cui il Dottore pesarese è tornato ad assaporare la vittoria (l'ultima era datata 11 aprile in Qatar) coronando una rimonta delle sue, il giovane spagnolo ha chiuso la sua prova al terzo posto, portando a casa quei punti che gli mancavano per laurearsi matematicamente campione del mondo 2010. Insomma una giornata perfetta per la Yamaha che, quando al termine mancano tre prove, vede a un passo anche il titolo costruttori, in cui deve guardarsi ora solo dal poco probabile ritorno della Honda di Dovizioso e dell'infortunato Pedrosa.

La gara - I temi sembravano chiari sin dalla griglia di partenza: Lorenzo non doveva far altro che portare la sua moto al traguardo per laurearsi campione. Rossi e Dovizioso, invece, erano senza dubbio i due piloti con i maggiori mezzi (e appetito) per inseguire la vittoria di giornata.
Alla partenza, però, Rossi resta indietro e scivola all'11° posto. Dovizioso e Lorenzo, invece, non sbagliano nulla e filano via. Quando l'italiano della Honda supera lo spagnolo la gara sembra essere decisa, ma alle loro spalle spunta una sagoma azzurra con il numero 46. Valentino Rossi, infatti, dopo essersi sbarazzato nel giro di 5 tornate dei rivali più lenti, è di nuovo in zona podio e ha nel mirino i due battistrada, con solo 3" di ritardo. La sua rimonta culmina nei due sorpassi a Lorenzo (che questa volta lascia spalancata la porta) e a Dovizioso, lisciato nella staccatona del rettilineo malese.
E con questa vittoria Rossi si porta a casa la vittoria numero 46 in Yamaha; un numero che sembra destinato ad accompagnarlo in tutte le tappe importanti della carriera. Ma se Rossi fa festa per essere tornato davanti a tutti, Lorenzo è letteralmente al settimo cielo per essere diventato per la prima volta nella sua carriera il miglior pilota del mondo nella MotoGp (aveva già vinto due titoli nella 250 nel 2006 e nel 2007).

250 - Apriamo una parentesi anche sulla classe 250, che ha regalato una bella giornata ai colori azzurri. Nel giorno in cui Toni Elias si è laureato campione del mondo, Roberto Rolfo è tornato a vincere; il piemontese ha preceduto sul traguardo l'altro italiano Alex De Angelis.

Ordine d'arrivo Motogp
1. Valentino Rossi (Yamaha);
2. Andrea Dovizioso (Honda Hrc) a 0"024;
3. Jorge Lorenzo (Yamaha) a 6"3;
4. Ben Spies (Yamaha Tech) a 13"676;
5. Alvaro Bautista (Rizla Suzuki) a 15"402;
6. Nicky Haiden (Ducati) a 18"826;
7. Hiroshi Aoyama (Interwetten Honda) a 20"218;
8. Marco Simoncelli (Honda Gresini) a 23"574;
9. Marco Melandri (Honda Gresini) a 23"964;
10. Randy De Puniet (LCR Honda) a 31"850

Classifica mondiale
Jorge Lorenzo (Yamaha) 313 punti
Dani Pedrosa (Honda) 228
Valentino Rossi (Yamaha) 181
Casey Stoner (Ducati) 180
Andrea Dovizioso (Honda) 179

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog