Cerca

Dominio Red Bull a Suzuka, ma Alonso regge

Vince Vettel davanti a Webber. Lo spagnolo, terzo, tiene vivissime le speranze iridate

Dominio Red Bull a Suzuka, ma Alonso regge
Nella giornata che sancisce il dominio della Red Bull, la Ferrari e Alonso limitano al massimo i danni e, in attesa delle ultime tre prove mondiali, restano pienamente in corsa nella corsa per il titolo.
Come previsto, a Suzuka le monoposto austriache di Sebastian Vettel e Mark Webber hanno dominato in lungo e in largo, conquistando la terza doppietta stagionale e ipotecando la conquista del mondiale costruttori.
Per quello piloti, invece, tutto resta aperto, soprattutto per Fernando Alonso: lo spagnolo, se è vero che si vede affiancare al secondo posto da Vettel, cede solo 3 punti al leader del mondiale Webber. Ora i tre piloti sono racchiusi nello spazio di solo 14 punti: davvero pochi visto che da quest'anno la vittoria assegna 25 punti.

La gara -
Come troppo spesso accade nella moderna F1, tutto si decide nel primo giro. L'unica emozione alla partenza  la regalano Kubica, che brucia Webber e si infila in seconda posizione e da un pauroso incidente che mette fuori gioco Petrov, Massa, Hulchenberg e Liuzzi. Dopo l'ingresso della safety car, ecco un altro colpo di scena: la Renault di Kubica perde una ruota (non gli era stata montata bene) e si deve ritirare.
Il resto è solo noia; l'unico duello che si profila nel finale è quello tra Alonso (terzo) e Hamilton (4°), ma il pilota inglese ha delle noie al cambio e deve addirittura cedere la posizione al suo compagno di squadra Button.
Per il duo della McLaren, però, il sogno iridato si allontana sempre più.

Ottimismo Alonso - "Oggi le Red Bull erano super e dunque io sono molto contento di essere riuscito a limitare i danni: ero arrivato qui a 11 punti da Webber e riparto da-14, perdere solo tre punti in una gara del genere ci sta. E debbo dire che sono stato pure fortunato perché Kubica si è fermato all’inizio della gara, altrimenti sarebbe stato un osso duro da scavalcare".

Ordine d'arrivo Suzuka
1. Sebastian Vettel (Red Bull) in 1h30'27"323;
2. Mark Webber (Red Bull) a 0"905;
3. Fernando Alonso (Ferrari) a 2"721;
4. Jenson Button (McLaren) a 13"522;
5. Lewis Hamilton (McLaren) a 39"595;
6. Michael Schumacher (Ger/Mercedes) a 59"933;
7. Kamui Kobayashi (Gia/Sauber) a 1'04"038;
8. Nick Heidfeld (Ger/Sauber) a 1'09"648;
9. Rubens Barrichello (Bra/Williams) a 1'10"846;
10. Sebastien Buemi (Svi/Toro Rosso) a 1'12"806.

Classifica mondiale piloti
1. Mark Webber (Aus) 220
2. Fernando Alonso (Spa) 206
3. Sebastian Vettel (Ger) 206
4. Lewis Hamilton (Ing) 192
5. Jenson Button (Ing) 189

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog