Cerca

Prandelli vara l'Italia alla genovese

Con la Serbia 4-3-3 con Criscito, Palombo, Cassano e Pazzini in campo. "Voglio fame di gol"

Prandelli vara l'Italia alla genovese
Sarà un'Italia dallo spiccato accento ligure quella che questa sera al Luigi Ferraris di Genova affronterà la Serbia per il quarto match di qualificazione a Euro 2012.
Mister Cesare Prandelli, infatti, sta forgiando un'11 di partenza caratterizzato dalla presenza in campo di molti giocatori di Sampdoria e Genoa. Oltre all'intoccabile Antonio Cassano, nel 4-3-3 italiano dovrebbero infatti trovare posto il terzino sinistro del Genoa Criscito, la punta sampdoriana Pazzini (che rivelerà Borriello) e anche Palombo, il mediano blucerchiato chiamato a sostituire l'infortunato Daniele De Rossi.

Difficoltà - Se i media ovviamente puntano forte sulla presenza al Marassi di Cassano e Pazzini, la pedina chiave potrebbe invece essere Criscito, invistito del difficile ruolo di bloccare lo juventino Krasic. Delicato anche il rientro di Zambrotta dal primo minuto, il quale si troverà sulla corsia di competenza Jovanovic. A centrocampo, vista l'assenza di De Rossi, il tecnico italiano ha deciso di puntare su Palombo e Marchisio, avanzando Mauri sulla linea degli attaccanti (anche se il giocatore della Lazio svarierà presumibilmente tra le linee). Un atteggiamento più equilibrato rispetto al tridente formato da Borriello-Pazzini-Cassano ventilato alla vigilia.

Fame di gol - Nonostante il trio d'assi davanti non verrà utilizzato dal 1', Prandelli vuole comunque vedere una squadra a trazione anteriore.
"Dobbiamo cercare di costruire e avere più cattiveria sotto porta rispetto a Belfast. Vorrei vedere una grande organizzazione e voglia di attaccare gli spazi senza palla. L'assenza di De Rossi? Daniele è un giocatore di grandissima qualità, difficilmente si può trovare a livello europeo uno come lui, riesce a fare le due fasi con grande determinazione e lucidità". Palombo, almeno per questa sera, ci proverà.

Italia-Serbia
Italia (4-3-3): Viviano; Zambrotta, Bonucci, Chiellini, Criscito; Palombo, Pirlo, Marchisio, Mauri, Cassano, Pazzini. All. Prandelli.
Serbia (4-2-3-1): Stoikovic; Ivanovic, Subotic, Lukovic, Lomic; Kuzmanovic, Stankovic; Krasic, Ninkovic, Jovanovic; Zigic. All. Petrovic.
Arbitro: Thomson (Sco).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog