Cerca

Stoner spadroneggia in casa. Sua la pole a Phillip Island

Il pilota Ducati rifila sei decimi a Lorenzo. La pioggia penalizza Rossi, solo ottavo

Stoner spadroneggia in casa. Sua la pole a Phillip Island
Il solito fulmine rosso ha tagliato il tracciato di Phillip Island. Come avviene ormai da tre anni, Casey Stoner e la sua Ducati hanno monopolizzato le prove qualificate del Gran Premio Australiano, terzultima prova di questo campionato del mondo.
Un dominio assoluto quello del beniamino di casa, a cui sono bastati pochi giri per stampare il 1'30"107 che gli è valsa la pole. Alle sue spalle il neo campione del mondo Jorge Lorenzo, staccato però di oltre 6 decimi. Distacco imbarazzante per il terzo, l'americano Ben Spies, a oltre un secondo da Stoner.

Insomma si prevede un monologo domani in gara. Gli spunti più interessanti, invece, potrebbero arrivare dalla parte centrale della griglia, dove è rimasto impantanato Valentino Rossi, solo ottavo. A penalizzarlo le gocce di pioggia che hanno iniziato a cadere proprio nel suo giro lanciato, quando aveva addirittura un decimo di vantaggio sul primo intermedio di Stoner. E' lo stesso Rossi a non gettare la spugna.
"Cercherò di inventarmi qualcosa in gara", ha detto il pilota ravennate al termine delle prove.
Male in prova anche Andrea Dovizioso (addirittura nono), mentre è andato oltre le aspettative Marco Simoncelli, addirittura quarto.

Moto 2 - Continua il buon momento del motociclismo italiano in Moto2. Dopo la vittoria di Roberto Rolfo, quest'oggi Alex De Angelis ha conquistato la pole. Alle sue spalle Scott Redding. Quinto l'altro azzurro Andrea Iannone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog