Cerca

Addio a Andy Irons, re del surf

E' morto a Dallas per una misteriosa malattia. Aveva vinto il mondiale tre volte, lascia una moglie incinta di sette mesi

Addio a Andy Irons, re del surf
Era uno dei più grandi talenti del surf mondiale. Andy Irons, tre volte campione del mondo, ha battuto tante onde, ma ad ucciderlo è stata una malattia - ancora poco chiara anche ai medici - contratta in Portogallo. Andy è stato ritrovato morto in una stanza d'albergo nell'area metropolitana di Dallas, aveva 32 anni. Pochi giorni fa aveva rinunciato a una gara a Porto Rico (la "2010 Rip Curl Pro Search") adducendo come motivazione proprio una malattia non meglio precisata. Gli altri concorrenti e gli organizzatori erano rimasti sorpresi e delusi per non poterlo avere in gara. Il campione aveva lasciato Porto Rico per tornare alle Hawaii dalla moglie Lyndie, al settimo mese di gravidanza.
Le autorità hanno disposto l'autopsia sul cadavere di Irons per appurarne le cause del decesso. Il surfista aveva fatto scalo a Dallas lunedì sera e avrebbe dovuto prendere un volo per le Hawaii l'indomani mattina. Nella notte, purtroppo, la misteriosa malattia l'ha ucciso. Il medico legale spera di identificare la malattia fatale per Irons proprio tramite l'esame autoptico.

Irons aveva vinto il mondiale tre volte tra il 2002 e il 2004, e per quattro volte aveva trionfato nella prestigiosa "Vans Triple Crown". Nel mondo del surf tutti ricorderanno per sempre la celeberrima sfida tra Irons e il suo "nemico" di sempre, Kelly Slater, nove volte iridato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog