Cerca

Il dramma Ferrari divide la Lega

Per Calderoli, "Montezemolo si deve dimettere", Maroni lo difende. Il Presidente però è categorico: "Non lascio"

Clamoroso fallimento della scuderia di Maranello. Trionfano Vettel e Red Bull
Il dramma Ferrari divide la Lega
Un finale atroce, lacrime e sangue, quello andato in scena domenica ad Abu Dhabi. La stagione della Ferrari, e di Fernando Alonso, è finita come forse nessuno si aspettava. Il pilota spagnolo, giunto al traguardo soltanto settimo, ha lasciato il titolo mondiale alla Red Bull di Sebastian Vettel, dominatrice della gara.

La debacle ferrarista è stata un occasione per il ministro alla Semplificazione Normativa, il leghista Roberto Calderoli, per attaccare il presidente della scuderia di Maranello, Luca Cordero di Montezemolo, in odore di ingresso in politica con il tanto chiacchierato terzo polo. Per Calderoli, "Montezemelo si dovrebbe dimettere", perché "la Ferrari e' riuscita a perdere un Mondiale di fatto già vinto grazie alla demenziale strategia operata dai box". Più cauto il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri, secondo il quale Montezemolo "non si deve dimettere, ma semmai meditare". La politica è ovunque, anche tra le curve di Abu Dhabi. Montezemolo ha però chiarito che non ha alcuna intenzione di lasciare l'incarico.

L'amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, ha voluto rispondere alle accuse di Calderoli e alla Lega Nord che ha chiesto al presidente Ferrari di farsi da parte. Per il manager italocanadese le "polemiche su Montezemolo sono ingenerose e offensive". In difesa di Montezemolo, rompendo "il fronte leghista", si è schierato anche il ministro dell'Interno Roberto Maroni, che si è detto dispiaciuto per la sconfitta della Ferrari ed ha aggiunto di non credere che il presidente del Cavallino debba dimettersi. "Purtroppo è andata male, si poteva vincere", così Maroni, " ma il team Ferrari è di altissimo livello e professionalità".

Tornando alla gara di domenica, ad affosare il Cavallino ci ha pensato l'harakiri deciso nei box, una tattica suicida per marcare stretto Mark Webber (il teorico antagonista numero 1) che ha imbottigliato le rosse in un traffico dal quale non sono più riuscite a uscire. Il "giustiziere" delle Rosse - ed è paradossale - è stato Michael Schumacher. L'errore del pilota tedesco in una delle prime curve ha segnato l'ingresso in pista della safety car, che ha condizionato gara e strategie per Alonso e Massa (soltanto decimo al traguardo, incapace di liberarsi della Toro Rosso di Alguersuari).

Alonso, in lacrime, a fine gara si è detto "frustrato". E c'è da credergli, poiché il miracolo del pilota di Oviedo è stato vanificato. Curva dopo curva, aveva portato in vetta all'ultima gara del mondiale una Ferrari costantemente in affanno rispetto alla Red Bull campione del mondo. Ma non è servito a nulla. La classifica finale infatti recita impietosa: Vettel 256 punti, Alonso 252, Webber 242 e il pilota McLaren Hamilton 240.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doberdan

    16 Novembre 2010 - 19:07

    Diciamolo francamente... quest'anno le Red Bull sono state notevolmente superiori rispetto alle Ferrari... Fernando, che rimane il pilota più forte del Circus, ha cercato di colmare il gap con la sua bravura e la sua esperienza, ma bisogna ammettere, sportivamente, che la scuderia austriaca ha meritato ampiamente entrambi i titoli mondiali. L'anno prossimo ci rifaremo, forti anche dell'esperienza negativa dellìultimo gp, quando è stato deciso troppo presto il cambio gomme.

    Report

    Rispondi

  • babylon 5

    16 Novembre 2010 - 11:11

    ...ma tu mandi Calderoli a lavorare????? Buffone, prova tu a lavorare e non solo a derubare il tuo principale.

    Report

    Rispondi

  • PIETROARC

    16 Novembre 2010 - 09:09

    Come si dice......a casa non hanno specchi !!!! Se solo il Ministro Calderoli si guardasse , lo specchio, per la vergogna si creperebbe!!! Insultare la FERRARI e chiedere le dimissioni di un dirigente di un'azienda privata, soltanto un politico demenziale poteva arrivare a tanto!!! Ci spieghi negli ultimi 2 anni cosa ha fatto e come si è guadagnato lo stipendio che NOI gli diamo !!!! Almeno la FERRARI sino all'altima giornata è stata lì.....poi pazienza................!!! IL Calderoli???? che risultati ha riportato????? Ah dimenticavo un risultato c'è ...la crisi di governo. Complimenti !!!Calderoli, prima di parlare della FERRARI si lavi la bocca !!!!! Cordiali saluti.

    Report

    Rispondi

  • angelo.ally

    16 Novembre 2010 - 07:07

    Personaggi come il calderoli sarebbe meglio che stessero zitti: SEMPRE. Questo elemento sarebbe meglio che stesse zitto e conti a vivere alle nostre spalle come sta facendo da anni, lui e la maggior parte degli incapaci che stanno in parlamento ed al governo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog