Cerca

E sciopero dei calciatori fu. Non si giocherà la sedicesima giornata

Falliscono le trattative tra Lega Calcio e Aic per il rinnovo del contratto collettivo. Decisivo il punto sui "fuori rosa"

E sciopero dei calciatori fu. Non si giocherà la sedicesima giornata
Fumata nera in federcalcio. Salta infatti la sedicesima giornata del campionato di Serie A, la penultima prima della sosta natalizia. E' l'effetto dello sciopoer annunciato dal sindacato dei calciatori e confermato martedì dopo il fallimento nella trattativa tra Lega Calcio e Aic per il rinnovo del contratto collettivo.

Fuori rosa - Nello specifico, l'accordo è saltato per il punto che riguarda i "fuori rosa". I rappresentanti del sindacato calciatori hanno abbandonato il tavolo con la federcalcio.

Le partite che saltano - Tra due settimane salterà lo scontro di vertice tra Lazio e Juventus. Inoltre non si giocherà Bologna-Milan, Genoa-Napoli, Brescia-Samp, Inter-Cesena (comunque già rinviata per l'impegno dei nerazzurri al mondiale per club), Palermo-Parma, Roma-Bari, Lecce-Chievo e Udinese-Fiorentina. 

Gioco al massacro - Per il presidente della Lega di A, Maurizio Beretta, "stiamo assistendo a un pericoloso gioco al massacro: lo sciopero dei calciatori è una decisione irresponsabile e senza ragioni. Sono stupefatto", ha continuato, "per la decisione dell'Aic di abbandonare il tavolo". Per Beretta, quella di mercoledì, è "una giornata senza precedenti". Secondo Gianni Petrucci, presidente del Coni, "lo sciopero proclamato dall'Associazione Calciatori è un atto intimidatorio, prepotente e arrogante. Chi mostra i muscoli spesso denota debolezza. Quanto annunciato questa sera dall'Aic rappresenta la manifestazione di un'assoluta lontananza dall'attuale momento del Paese e una scarsa attenzione per le sorti del calcio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aquila azzurra

    01 Dicembre 2010 - 15:03

    ma l'aic conosce il significato ed il valore del termine sciopero? come si permette questo clan di miliardari arroganti e fannulloni di infangare una parte della storia e della vita di milioni di lavoratori che hanno patito maltrattamenti ,soprusi e miseria fino allepersecuzioni ed alla morte'per conquistarsi un piccolo spazio decisionale nel mondo del lavoro? facciano non un giorno,ma un anno di sciopero, anzi vadano a cercarsi un lavoro vero, possibilmente in miniera ; solo così potrebbero capire il senso dell'idiozia nell'uso della parola sciopero nel loro vocabolario. Speriamo solo che le società non mollino anzi mostrino ancora più determinazione e studino un modo legale per decurtare i loro ricchissimi emolumenti onde destinarli all'infanzia abbandonata della terra.

    Report

    Rispondi

  • paio50

    01 Dicembre 2010 - 14:02

    A monte di quello che sta accadendo oggi c'è il grossolano errore commesso dalla Federcalcio di non aver mai stabilito la natura giuridica del rapporto fra le Società ed i calciatori a far tempo dalla fine anni 80 ai tempi cioè in cui Maradona fece la "Maradona Promotions" con lui socio unico e fatture per prestazioni d'opera emesse a debito del Napoli di Ferlaino. Allora, fu data origine al proliferare di queste società fittizie, facenti capo ai maggiori e più pagati giocatori che si dimenticarono di botto di coloro che navigavano a vista nelle retrovie. Improvvisamente questi imprenditori esentasse ,visto che vanno a ingaggio lordo raddoppiando le cifre nette, si ricordano che ci sono calciatori pagati poco, e mi riferisco alla Legapro e non a A e B, che a fine carriera si trovano senza mestiere e con pochi soldi. La storia del fuori rosa è ridicola e Cassano ne sa qualcosa. Occorre normare la definizione di "fuori rosa" e non scioperare senza oneri e con le tasche piene di soldi.

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    01 Dicembre 2010 - 14:02

    se vi mancano i soldi per la pagnotta dobbiamo fare una colletta, noi che in un anno non guadagnamo quello che vi danno per poche ore di "lavoro" ? BUFFONI VERGOGANTEVI !

    Report

    Rispondi

  • primus

    01 Dicembre 2010 - 14:02

    Che schifo……pure i super pagati calciatori alla faccia di operi al minimo salariale, di padri di famiglia in cerca di lavoro, di chi si suicida perché non riesce a ricevere un prestito per salvare la sua attività………….vergogna , andate a fan**o voi e le vostre pretese. Giuro che disdico l’abbonamento a SKY riguardante le partite del campionato. VERGOGNA !!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog