Cerca

Nerazzurri affondano, Lazio Sogna. Inter, ultimo appello mondiale per club

La squadra di Benitez messa in ginocchio da tre gol di una super Lazio che aggancia il Milan in vetta

Nerazzurri affondano, Lazio Sogna. Inter, ultimo appello mondiale per club
Il fuoco fatuo della vittoria col Parma si è spento subito. I cinque gol, un risultato in verità che non premiava affatto la squadra emiliana, sono già finiti nel dimenticatoio. Venerdì sera, nell'anticipo contro la Lazio seconda in classifica, l'Inter è affondata. Senza possibilità di appello. Tre pappine e tutti a casa, con la squadra di Benitez messa sotto sia sul piano del gioco sia sul piano fisico. I marcatori, nell'ordine, Biava, Zarate, Pandev e il profeta Hernanes, migliore in campo e autore di una strepitosa partita.

BENITEZ PROVA A MINIMIZZARE - Le assenze, certo, sono una significativa attenuante. Il colpo di testa di Eto'o contro il Chievo, poi, ha contribuito a peggiorare una situazione già difficile. Ma la prova di forza della squadra di Reja è la prova del nove:  questa Inter non gira. "La squadra ha avuto una buona reazione nel secondo tempo, abbiamo tante difficoltà e ho visto i ragazzi provarci fino alla fine e questo è positivo" ha provato a minimizzare il tecnico spagnolo, Rafa Benitez. "La Lazio ha giocato bene, alcune cose per noi non sono andate bene, l'occasione di Cordoba poteva cambiare il match, per loro è andato tutto bene. Testa al Mondiale per club? Non era facile essere tutti concentrati, ma la squadra ha lavorato. Di sicuro è dura in attacco senza i due attaccanti che fanno più gol, Eto'o e Milito, che non sono disponibili. Dopo essere andati sotto è stato più difficile".

LA LAZIO SOGNA - Ma per un'Inter che piange, e il cui ultimo appello, probabilmente, sarà il mondiale per Club di dicembre, c'è una Lazio che sogna. La squadra capitolina ha agganciato in testa il Milan, che se vincesse si porterebbe a dieci punti di vantaggio sui rivali nerazzurri. Zarate non nasconde le ambizioni: "Il gol di ieri sera mi ha fatto felice, perché la squadra va bene e non so proprio dove possiamo arrivare. Scudetto? Viviamo alla giornata, ma nei primi sei possiamo arrivarci. Ora dobbiamo pensare alla Juve, un’altra partita difficilissima".

IL TABELLINO DI LAZIO INTER 3 - 1


Marcatori: Biava 26' primo tempo, Zarate 7' secondo tempo, Pandev 29' secondo tempo, Hernanes 40' secondo tempo
Note: Muntari e Brocchi ammoniti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog