Cerca

Balotelli vuol già tornare in Italia: colpo di genio o follia?

L'attaccante del City (3 gol al Villa) verso l'addio. A giugno Milan in pole: è la scelta giusta per la sua carriera? / SONDAGGIO

Balotelli vuol già tornare in Italia: colpo di genio o follia?
Qualcuno lo aveva previsto già ad agosto, quando firmò ufficialmente con il Manchester City: "Vedrete - diceva quel qualcuno -, Mario Balotelli si stuferà presto e farà di tutto per tornare in Italia". Detto, fatto. Il 20enne attaccante di Brescia avrebbe già chiesto alla dirigenza del club inglese di lasciarlo "tornare a casa". A rivelarlo è il tabloid britannico The Sun, secondo cui l'ex interista, acquistato dal City per 28 milioni di euro, non si è ambientato in Premier League e starebbe pensando di nuovo alla Serie A, a partire da giugno. "Non è riuscito a farsi nuovi amici e non ha trovato nessuno con cui socializzare - spiffera il Sun -. Non ha costruito nessun legame con i compagni in campo e fuori". E sì che dalla parte di SuperMario c'è pure il tecnico che lo lanciò in nerazzurro, Roberto Mancini, suo 'sponsor' al momento dell'acquisto al City. "Balotelli - spiega il Sun - non ha nessun problema con il manager Mancini, che ha fatto di tutto per aiutare il giocatore ad ambientarsi. Anche la pazienza di Mancini è al limite".
Lo score inglese del talento dell'Italia di Prandelli non è per la verità desolante, con 8 gol in 11 partite (nel video, il debutto con rete del 19 agosto in Europa League contro il Timisoara), e una tripletta sonora oggi pomeriggio nel 4-0 del 20° turno di campionato contro l'Aston Villa (due gol su rigore). Ma è l'atteggiamento, come al solito, a lasciare perplessi tifosi e dirigenza del City.


La cessione, per il momento, non è nei programmi dello sceicco Mansur e lo stesso agente del calciatore, Mino Raiola, getta acqua sul fuoco ("Per me sono solo cavolate, Balotelli non ha detto niente") ma la prossima estate la grana riesploderà. Il City, infatti, sta seguendo il 24enne bomber bosniaco del Wolfsburg Edin Dzeko. L'offerta sarebbe di 30 milioni: si può fare. Con Dzeko, gli spazi per l'umorale Balotelli si ridurrebbero notevolmente. A poco servirebbero i 3,5 milioni di stipendio annui. La strda è già segnata: cessione e (probabile) ritorno in Italia. L'Inter di Moratti ci fa un pensierino, ma in pole position c'è da mesi il Milan, la squadra del cuore di Mario e quella più intenzionata in questo a periodo a fare le cose in grande. Quasi chiuso per l'acquisto del 18enne argentino Erik Lamela del River (12 milioni), il tassello Balotelli sarebbe l'ultimo per comporre un reparto offensivo mai così "caldo", con Ibra, Cassano e Robinho. Anche per questo, per Pato si avvicina sempre di più una (danarosa) cessione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lutix

    02 Gennaio 2011 - 11:11

    Sono interista e non vedrei l'ora di sapere Balotelli al Milan; con Cassano farebbe una bella coppia di teste calde. Se Galliani pensa di essere in grado di poterli gestire.....Auguroni!!!

    Report

    Rispondi

  • doberdan

    01 Gennaio 2011 - 21:09

    Se Balo rientrasse in Italia per giocare con il Milan, farebbe la gioia di tutti i tifosi rossoneri... oltre a trovarsi in un ambiente che lo farebbe maturare come calciatore e come uomo.

    Report

    Rispondi

  • maro161

    29 Dicembre 2010 - 11:11

    Torna a casa grande Mario, sò che sei dovuto andare in Inghilterra per amore della squadra del tuo cuore (al cuore nesuno comanda, nemmeno Moratti) si vede lontano un miglio che non ti trovi bene, purtroppo tu parli anche con gli occhi, che ora, sono tristi. Sono certo che presto si apriranno le porte del tuo sogno e vedrai che si realizzerà, sono sicuro al 100% e i tuoi occhi brilleranno nuovamente come due diamanti. Ciao Grande Mario Mario Orsi

    Report

    Rispondi

  • ariete84

    29 Dicembre 2010 - 11:11

    comunque c'era da aspettarselo. Italia: paese dei balocchi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog