Cerca

Crac Quagliarella: rotto legamento, stagione finita

Stangata anche per Melo: 3 turni di stop. Per sostituire il centravanti arriva Luca Toni

Crac Quagliarella: rotto legamento, stagione finita
Pessime notizie per la Juve. Nella disfatta subita in casa col Parma (sconfitta per 4 a 1) il centroavanti Fabio Quagliarella ha fatto crac. E la diagnosi è tremenda: la risonanza magnetica alla quale è stato sottoposto venerdì mattina l'attaccante ha evidenziato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. La peggiore delle ipotesi fatte circa l'infortunio dell'attaccante napoletano si è quindi concretizzata.

LUCA TONI E' DELLA JUVE - Quagliarella dovrà stare lontano dal campo per almeno 4 mesi, ma i tempi del recupero è facile che si diliatino anche fino ai 6 mesi. La società bianconera, considerato lo scarso rendimento di Amauri e l'età del capitano Alessandro Del Piero, si è subito dovuta muovere sul mercato. Dal Genoa arriva Luca Toni, in rotta con il presidente Preziosi che lo ha punzecchiato refilandogli un bel "3" in pagella per la prima parte di stagione. In mattinata si erano fatti anche i nomi di altri attaccanti, tra i quali Floro Flores dell'Udinese e Maccarone, centravanti del Palermo. Alla fine, però, la ha spuntata l'ex bomber di Fiorentina, Roma e Bayern Monaco.

MELO,3 TURNI DI SQUALIFICA - Un'altra tegola è la squalifica comminata a Felipe Melo: per il centrocampista tre turni di stop. Il giudice sportivo ci è andato pesante, e dopo l'ultima "mattata" di Melo (un calcio in faccia all'avversario nel match contro il Parma) non poteva fare altro. La Juventus, inoltre, dovrà pagare un ammenda di 7mila euro poiché i suoi tifosi hanno "turbato l'iniziale minuto di raccoglimento con grida ingiuriose per la squadra avversaria, con immediata dissociazione da parte della maggioranza del pubblico".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Dobby72

    08 Gennaio 2011 - 16:04

    Ciucos,o come ti chiami,ma come si fa ad affermare ciò,la Juve è stata presa come capro espiatorio,ma il tempo e soprattutto delle indagini più approfondite e meno di parte stanno facendo affiorare la VERITA',e cioè che tutti,Moratti in primis,poi i direttori di Roma,Milan e tutti gli altri avevano la stessa metodologia,contatti stretti con arbitri e vertici di associazion i federali.La Juve vinceva perchè aveva al cntrario di ora campioni e giovani di valore,poi è chiaro che una svista è sempre fatta a favore delle potenze economiche.Parlando di cose serie invece posso dire che mi dispiace di qualsiasi atleta,o ragazzo che si fa male,Quagliarella ora,come Ronaldo o Del Piero ai tempi che furono.Ciò che non concepisco invece è che si sia preso l'ennesimo fine carriera,2 anni di contratto a Luca Toni,ok non lo si è pagato,ma dove crediamo di andare con questi qui?Motta(panchinaro alla Roma),Grygera,Traorè,ma a cosa ci servono?La società deve investire in gente di valore,non brocchi!

    Report

    Rispondi

  • tripolino34

    08 Gennaio 2011 - 11:11

    come vedo l'invidia per il passato glorioso della Iuventus non vi è passata..In quando a gli imbrogli a cui fai cenno spigami il numero di giocatori Iuventini e Ex presenti alla finale dei campionati del mondo de2006 vinti dalla IUVE.Agl'invidiosi prima o poi scoppia il fegato.

    Report

    Rispondi

  • ciucos

    07 Gennaio 2011 - 14:02

    dispiace per quagliarella, infortunii del genere segnano la carriera di un calciatore, ma il potere divino esiste... i bianconeri dopo anni di misfatti contro tutti stanno pagando pian piano quello che meritano, non si illudino in un recupero perchè andrà sempre peggio.. con la messa a riposo di delpiero e altri avanti con gli anni si presenteranno i veri nodi.. i tifosi, quelli che resteranno fedeli, si abitueranno a altre magre figure anche ib serie B.

    Report

    Rispondi

blog