Cerca

Pato punzecchia l'ex Leonardo: "All'Inter? Io, mai nella vita"

Battuta del Papero contro il tecnico passato in nerazzurro, poco rimpianto dalla vecchia guardia rossonera

Pato punzecchia l'ex Leonardo: "All'Inter? Io, mai nella vita"
Del fatto che Alexandre Pato, un giorno, possa abbandonare il Milan se ne parla spesso. Il gioiellino brasiliano però è categorico, e con una frase esprime la sua (non troppo) velata critica nei confronti del grande transfugo, Leonardo, che dalla panchina rossonera si è trovato catapultato su quella nerazzurra. "Io all'Inter? Mai", taglia corto il centravanti brasiliano. "Leonardo ha fatto una scelta di lavoro. Io, invece, voglio restare al Milan e non andrei mai all'Inter".

"ALLEGRI? UN GRANDE" - Il Papero, quasi a rimarcare la polemica, ha quindi speso parole mielose per l'attuale ct rossonero, Massimiliano Allegri. "Si è dimostrato un grande allenatore. Parla sempre con tutti, dimostra che vuole sempre aiutare tutti e sta facendo cose incredibili. Riuscire a gestire tanti campioni così non è facile, e siamo tutti uniti per vincere con lui".

PAPERO POLEMICO? - Forse è tendezioso cogliere nella frase precedente un'altra stoccata a Leonadro (contestato sonoramente dalla curva rossonera nel 4 a 4 con l'Udinese della scorsa domenica), ma un'evidenza rimane: Pato non ha è stato gentile con il buon Leo. Proprio come non lo erano stati tre baluardi della vecchia guardia milanista dopo l'addio del Ct, in rotta col presidente Berlusconi. Il capitano Massimo Ambrosini, Gennaro Gattuso e Clarence Seedorf avevano subito fatto capire di non rimpiangere più di tanto l'ex fantasista di Milan e Paris Saint Germain.

PATO E IL CAMPIONATO - Il Papero poi è tornato a parlare della stagione in corso. "Vogliamo vincere tutto e possiamo farlo, ma dobbiamo pensare soltanto a noi stessi, ad allenarci e ad affrontare al massimo ogni partita. Siamo contenti dei nostri risultati e del primo posto in campionato, ma sappiamo che dobbiamo continuare così, a vincere e a far bene". Insomma, Pato è subito rientrato nei ranghi e ha sfornato il solito campionario di frasi standard con cui, secondo la migliore tradizione, i calciatori si rivolgono alla stampa.




Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kallebeck

    14 Gennaio 2011 - 07:07

    perche pato non ne parla un po con pirlo, simic, ibrahimovic,seedorf,pirlo,ronaldo da lima tutti ex interisti?

    Report

    Rispondi

  • vergiu

    13 Gennaio 2011 - 19:07

    Muscoli di cristallo ma chi ti vuole all'Inter servono veri uomini non come tè.

    Report

    Rispondi

  • stefano 1991

    12 Gennaio 2011 - 19:07

    DELLE SUE PAROLE NE FACCIAMO A MENO.

    Report

    Rispondi

  • brontolone

    12 Gennaio 2011 - 17:05

    certo che per essere un giovane campione, ti manca la dignità di essere uno vero sportivo! il parlar male degli avversari denota la tanta ignoranza sportiva....impari da un altro grande campione, ronaldo, super pagato, curato e vezzeggiato dall'INTER, si vendette al real e poi: senti senti..al milan per un sacco di farina...un altro ancora certo super campione, ibraimovic, grande sì, ma il suo ideale è il dio denaro..... poi detto tra noi, chi ca..o ti vuole??????

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog