Cerca

Con il "BigAirBAG" tutti sono campioni di freestyle all' Alpe di Mera (VC). Sabato 29 e Domenica 30 Gennaio

E' un materasso di protezione dalle cadute con trampolino: nuove emozioni per gli amanti dello snowboard

Con il "BigAirBAG" tutti sono campioni di freestyle all' Alpe di Mera (VC). Sabato 29 e Domenica 30 Gennaio
Riders l'appuntamento si rinnova ancora questo week end: Sabato 29 e Domenica 30 presso il Nobili Snow Park dell' Alpe di Mera (VC).

 Alcune evoluzioni dello scorso  week end   
 Gli amanti dello sci e dello snowboard sono pronti ad oltrepassare un limite: da oggi  tutti potranno imitare i campioni di freestyle nell'esecuzione dei salti  spettacoli  e adrenalinici. Ma senza correre alcun rischio: nasce infatti il "BigAirBAG", un materasso di protezione dalle cadute in grado di proteggere da  qualsiasi tipo di atterraggio. Si tratta di una variante del materasso di protezione dalle cadute utilizzato nel mondo degli stunt professionisti: situato dietro un trampolino per ammortizzare la caduta dopo un salto, permette a snowboardisti e sciatori di esercitarsi nei salti senza correre alcun rischio. Sfruttando, però, una notevole iniezione di adrenalina. Può essere utilizzato sia da sportivi esperti e non che vogliono imparare a praticare il freestyle, esercitandosi nelle tecniche di base (rincorsa, scatto, volo, preparazione  dell'atterraggio), sia per quelli che vogliono solo divertirsi. Gli organizzatori  delle gare e i responsabili delle piste possono anche metterlo a disposizione per i  turisti che praticano sport invernali.

E' fabbricato secondo l'idea del "materasso di caduta" usato per acrobazie professionali. E' costituito da due "cuscini" ad aria: quello inferiore è compatto, per assicurare la stabilità, mentre quello superiore è soffice, per garantire una caduta dolce. Due soffiatori elettrici sono posizionati ai lati per tenere i cuscini gonfi mentre è in uso. Normalmente è posizionato di fronte ad un kicker e quando l’atleta si poggia, dai fori nello strato superiore fuoriesce dell’aria, assorbendo quindi l’impatto. Unica raccomandazione: può essere usato solo dagli "atleti" di età superiore ai 12 anni, per i minori è necessaria la presenza e l'autorizzazione dei genitori. Per il resto, tutti sono pronti a spiccare il volo, con la sicurezza di una caduta morbida e un'iniezione di adrenalina senza precedenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog