Cerca

Tennis, Australian Open: trionfo di Kim Clijsters

Battuta la cinese, per la belga il primo successo a Melbourne

Tennis, Australian Open: trionfo di Kim Clijsters

La tennista Kim Clijsters trionfa all’Australian Open. La 27enne belga, numero 3 del tabellone, supera in finale la cinese Na Li, settima testa di serie, per 3-6, 6-3, 6-3 in 2h05'. La Clijsters, al primo successo a Melbourne Park, conquista il 41esimo titolo della carriera, il quarto in un appuntamento dello Slam.

LA SCALATA DI KIM - Nel prossimo ranking Wta, la Clijsters salirà al secondo posto avvicinandosi alla prima posizione occupata dalla danese Caroline Wozniacki. Per la Li, prima tennista cinese ad approdare in una finale dello Slam, sfuma la chance di mettere in bacheca il quinto trofeo da professionista. L’atleta di Wuhan arriva all’appuntamento più importante della carriera a 28 anni suonati. L’emozione si fa sentire, come dimostrano i primi due game giocati senza raccogliere nemmeno un punto. L’outsider, dopo la partenza complicata, entra in partita e restituisce il break per il sollievo del pubblico, felice di assistere ad un match vero e non ad un monologo. La cinese rapidamente cresce e prende in mano il gioco: alza il ritmo, comincia a sparare di dritto e a ridurre gli errori. La Clijsters, dopo l’avvio impeccabile, si inceppa e comincia a sbagliare. Spreca la chance di allungare sul 4-2 e si ritrova addirittura sotto 3-5. La Li ringrazia e con un perfetto passante di dritto archivia il primo parziale: 6-3 in 38'.

ERRORI E RIMPIANTI - Il servizio è un handicap nell’avvio del secondo set, visto che il 2-2 è il prodotto di 4 break consecutivi. La belga continua a collezionare errori e rimpianti, sprecando l’occasione di scappare sul 3-1. Tocca alla Li interrompere, seppur a fatica, la sequenza anti-battuta. Il copione, però, cambia. La Clijsters comincia a martellare, non sbaglia più e inanella 4 game: 6-3 e il secondo set è suo dopo 1h31'. Si gioca ad un livello che la frastornata Li non sembra in grado di sostenere. Si ritrova sotto 0-2 all’inizio del parziale decisivo e sembra avviata alla resa. Due doppi falli della Clijsters, però, tengono aperta la sfida ancora per qualche minuto. La belga, dopo il breve passaggio a vuoto, riprende la marcia e non concede più nulla sul proprio servizio: "6-3". Game, set and match dopo 2h05'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog