Cerca

Mister Crooks, dalla Premier League alla Raf

L'ex giocatore del Manchester City ha lasciato il calcio nel 2001, ora segue il fratello nell'aeronautica british

Mister Crooks, dalla Premier League alla Raf
Dalle battaglie del City of Manchester Stadium a quelle della prima linea in Afghanistan. Una parabola più unica che rara, quella di Lee Crooks, un'onorata carriera spesa in Premier League con la casacca del Manchester City, l'ex sorella sfigata dello United di Giggs e compagni che ora, però, spinta dai petrodollari dello sceicco Al Mubarak insegue legittimi sogni di gloria.

DAL CALCIO ALLA RAF - Il 33enne Crooks, per 6 stagioni - dal 1994 al 2001 - ha collezionato 73 presenze e 2 reti nella massima serie inglese. Ora, però, è arrivato il momento adatto per un cambio radicale nella sua vita orfana del calcio. La nuova casacca che indosserà "con altrettanto orgoglio" è quella dei corpi scelti della Royal Air Force, la gloriosa areonautica militare british fondata nel 1918.

L'ESEMPIO IN FAMIGLIA - "Mio fratello minore è nell'esercito, ma quando ho deciso di arruolarmi ho pensato subito che la Raf fosse il reggimento che faceva al caso mio", ha spiegato un emozionato Crooks, che poi si è dilungato sulle somiglianze tra il calcio e la nuova attività. "In entrambi i campi devi lavorare all'interno di un team, essere pronto ad aiutare i tuoi compagni e crescere con loro. Devi essere pronto fisicamente e mentalmente per entrambi i ruoli", ha sottolineato. Poi le differenze: "Quando ti alleni come calciatore professionista devi giocare per 90 minuti, quindi si bada di più all'esplosività. Invece per essere un buon artigliere devi essere robusto ed avere molta resistenza".

IL DURO LAVORO - Per arrivare pronto al primo appuntamento con la "maglia" dell'aeronautica al quartier generale di High Wycomb, Crooks sta lavorando duro. Nelle prima due settimane di febbraio ha seguito un corso presso il centro di allenamento di Sennybridge in Galles. Ora si unirà a uno squadrone del reggimento Raf. A inizio 2012 è previsto quello che lui definisce il "grande apputnamento": la partenza per l'Afghanistan. La storia di Crooks ricorda quella - tristissima - di Pat Tillman, ex giocatore della Nfl (la lega di football americano Usa) che lasciò lo sport dopo gli attacchi terroristici dell'11 settembre. Tillman andò Afghanistan, dove morì il 22 aprile 2004 ucciso dal fuoco amico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francab

    24 Febbraio 2011 - 09:09

    perchè parlate di parabola? considerando che correntemente questo termine è usato in senso negativo pensate forse che il calciatore abbia fatto una scelta errata?

    Report

    Rispondi

blog