Cerca

Beffa Inter, passa il Bayern a 90'. Le pagelle-Champions di Libero

Nell'andata degli ottavi, i bavaresi stendono i nerazzurri per 1 a 0. Segna Gomez. Male Julio Cesar / DELL'ORTO

Beffa Inter, passa il Bayern a 90'. Le pagelle-Champions di Libero
Una sconfitta (0-1) che è una beffa. Tatticamente bloccata e con Eto’o troppo solo là davanti, i nerazzurri soffrono il Bayern e non giocano bene. Ma sarebbe stato giusto un pareggio. L’inizio è buono, punizione di Sneijder e Ranocchia si trova tutto solo davanti alla porta: tiro al volo fuori. Il Bayern si sveglia al 20’ (conclusione di Luiz Gustavo appena a lato), ma poi rischia grosso quando Eto’o entra in area, vince un rimpallo e cade. L’arbitro fa proseguire. Ora l’Inter spinge. Al 22’ Eto’o galoppa, scambia con Maicon e mette Cambiasso davanti al portiere. Tiro ribattuto. Ancora Bayern al 24’: cross di Robben, testa di Ribery, traversa. Al 33’ grande occasione per i nerazzurri: palla dentro per Eto’o, giravolta e sinistro parato da Kraft. Che occasione per il Bayern al 2’ della ripresa! Cross di Robben e testa di Muller, tutto solo. Fuori. L’Inter soffre, i tedeschi pressano. Robben (54’) si allarga sul destro e calcia di forza. Palo. I nerazzurri si rialzano al 58’: Eto’o tira di potenza, Kraft  respinge e Cambiasso, tutto solo di destro, manda in curva. Ora è forcing. Altra emozione all’85’, colpo di testa di Motta e parata di Kraft. La beffa arriva al ’90: tiro di Robben, Julio Cesar respinge male e corto e Gomez butta dentro. Zeroauno.
di Alessandro Dell'Orto


Julio Cesar 5:
rischia di prendere tre gol senza che ci sia bisogno di lui. Due tiri finisco fuori, un terzo sulla traversa e uno sul palo. Sulla rete, invece, ci mette del suo: respinta corta che è un erroraccio.

Maicon 6.5:
affonda e difenda, corre e attacca. L’unico a dialogare con Eto’o affiancandolo con continuità.
ranocchia 5.5: giocate da sballo e cazzate. Alterna buone chiusure ed errori. Potrebbe segnare dopo un minuto, ma ma calcia fuori.

Lucio 6:
nervoso, forse troppo. Ma quando c’è da chiudere è puntuale.

Chivu 5.5
: una sofferenza continua. Perchè quando Robben affonda sono guai. E quando arriva Lahm è ancora peggio, con Sneijder che se lo perde regolarmente.

Zanetti 5.5:
tanta corsa e tante chiusure. Più in affanno del solito.

Thiago Motta 5.5:
non riesce a dare ritmo e nemmeno geometrie. Il possesso palla e la fluidità di manovra sono più del Bayern.

Cambiasso 5:
ordinato tatticamente, attento, generoso. Però sbaglia due clamorose palle gol al 22’ e al 49’. I tiri, entrambi di destro, finisco in bocca al portiere e in curva.

Sneijder 5.5:
regolarmente raddoppiato da Luiz Gustavo (a volte triplicato) non riesce a girarsi. E nemmeno a inventare, se non su calci piazzati.

Stankovic 6:
ha il compito di inserirsi per non lasciare troppo solo Eto’o. Lo fa con generosità, ma senza qualità.

Eto’o 7.5:
dribbling, scatti, assist, due conclusioni di potenza. Devastante, anche se troppo isolato. Avesse avuto un appoggio costante, il Bayern sarebbe andato più in difficoltà.

Bayern Monaco

Kraft 7.5; Lahm 7, Tymoshchuk 6, Badstuber 6, Pranjic 5.5 (38’ pt Breno 5.5); Gustavo 6.5, Schweinsteiger 6; Robben 7.5, Muller 5, Ribery 6; Gomez 6.5.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciomponio

    24 Febbraio 2011 - 17:05

    non servono altre prove della esistenza di Dio.Il Medesimo è stato assente o in ferie per circa un anno,ma ora è tornato ad amministrare giustizia.

    Report

    Rispondi

blog