Cerca

Cuore Juve: Roma ko. Napoli secondo: sogno continuo

Serie A, 31° giornata. Prima sconfitta per Montella. Cavani ne fa tre alla Lazio. Esonerati Cosmi (Palermo) e Marino (Parma). Il derby al Milan

Cuore Juve: Roma ko. Napoli secondo: sogno continuo
Ruggito Juventus: la squadra di Del Neri, con i soliti problemi di formazione, riesca a piegare all'Olimpico di Roma i giallorossi di Montella. Per l'Aereoplanino si tratta della prima sconfitta in campionato, che matura nel secondo tempo, con i gol di Krasic prima e di Matri poi. In una bella partita, la Roma ha avuto molte palle gol, in particolare nel corso del primo tempo, ma un super-Storari ha più volte abbassato la saracinesca. Bene anche la Juventus, solida, cinica ed essenziale. I bianconeri si trovano ora a 8 lungehzze dal quarto posto, ultima casella utile per la Champions League: sarà durissima, ma è ancora possibile qualificarsi.

DERBY AL MILAN
- Tutte le luci della 31° giornata erano però puntate sul match di sabato sera a San Siro, a Milano, dove l'Inter cercava di completare la rimonta ai danni dei cugini rossoneri e di effettuare un eccezionale sorpasso. Però, non è andata così. Il derby è andato ai rossoneri, che si sono imposti con un sonoro 3-0, e sono passati in vantaggio dopo pochi secondi di gioco con una rete di Pato. Nel primo tempo uno strepitoso Abbiati e un irriconoscibile Eto'o (incredibile il suo errore a due passi dalla linea di porta)  non hanno permesso alla squadra di Leonardo di riacciuffare il pareggio. Nella ripresa, l'espulsione dopo pochi minuti di Chivu per un fallo sempre su Pato, sostanzialmente, chiude i giochi. L'Inter perde fiducia e il Milan raddoppia, sempre con Pato. La ciliegina sulla torta arriva con un rigore di Cassano, entrato da pochi minuti, e altrettanti pochi minuti dopo espulso per doppio giallo. Nel primo anticipo del sabato il Brescia si è imposto per 3-1 sul Bologna.

NAPOLI SOGNA - Il Napoli, nell'anticipo della domenica in casa contro la Lazio, è stato autore di una strepitosa rimonta, aiutata da qualche svista arbitrale. Sotto di due gol, la squadra di Mazzarri è riuscita a riacciuffare il pareggio. Ai gol di Mauri nel primo tempo e di Dias al 12' della ripresa, rispondono Dossena e Cavani. Al 23' del secondo tempo Christian Brocchi tira un bolide che centra la traversa e rimbalza, probabilmente, dietro la òinea di porta. Il gol per la Lazio, però, non viene convalidato, ma un minuto dopo la squadra di Reja trova ugualmente il vantaggio conu un clamoroso autogol di Aronica. Il Napoli comunque non molla, e trova ancora il pareggio su rigore con Cavani, che conclude la rimonta con un delizioso pallonetto a un minuto dal termine del tempo regolamentare. Il Napoli scavalca così l'Inter e continua il suo sogno scudetto: si trova a tre lunghezze dal Milan capolista.

ALTRE PARTITE - Clamoroso scivolone dell'Udinese, che ferma la sua corsa a Lecce, dove viene sconfitta per 2-0: doppietta di Bertolacci. Brutta sconfitta anche per il Palermo, che brucia doppio perché arriva contro il Catania. La squadra etnea si è imposta per 4-0, tutti i gol nella ripresa. La sconfitta costa a Serse Cosmi la panchina: Zamparini aveva avvertito, "se lasci fuori Pastore e perdi io ti caccio". Il Bari strappa tre punti a Parma (finisce 1-2, e anche in questo caso il risultato costa a Pasquale Marino la panchina del Parma), perde in casa anche il Genoa, piegato per 0-1 dal Palermo, tra Chievo e Sampdoria finisce 0-0 mentre tra Cesena e Fiorentina è un elettrizzante due pari.

RISULTATI 31° GIORNATA
Brescia-Bologna 3-1
Milan-Inter 3-0
Napoli-Lazio 4-3
Catania-Palermo 4-0
Cesena-Fiorentina 2-2
Chievo-Sampdoria 0-0
Genoa-Cagliari 0-1
Lecce-Udinese 2-0
Parma-Bari 1-2
Roma-Juventus 0-2

CLASSIFICA
Milano 65
Napoli 62
Inter 60
Udinese 56
Lazio 54
Roma 50
Juventus 48
Palermo 43
Fiorentina 42
Cagliari 42
Bologna 40*
Genoa 39
Chievo 36
Catania 35
Sampdoria 32
Parma 32
Lecce 31
Cesena 30
Brescia 29
Bari 20

* Tre punti di penalizzazione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog