Cerca

Ancelotti: "Io come Leonardo? Inter, mai nella vita"

Carletto: "A Moratti direi di no, ho storia ben definita, difficile andarci contro. Roma? Ci vado il 7 luglio, non dico di che anno"

Ancelotti: "Io come Leonardo? Inter, mai nella vita"
"Se mi cercasse l’Inter? Gli direi di no: ho una storia ben definita ed è difficile andarci contro". Così Carlo Ancelotti, intervistato da Studio Sport XXL, marca le distanze tra lui e l'attuale allenatore dei nerazzurri, Leonardo, contestatissimo dalla tifoseria del Milan nell'ultimo derby di campionato: San Siro - sponda rossonera - non ha perdonato al brasiliano la scioltezza con cui è passato da Milanello alla corte di Massimo Moratti. Poi Carletto ha comunque voluto riservare una carezza a Leonardo: "Fino qui ha fatto un ottimo lavoro".

"ROMA? IL 7 LUGLIO..." - Ancelotti, però, non chiude la porta alla Roma. Il tecnico del Chelsea, sornione, ha spiegato: "Ora l'obiettivo è rimanere a Londra. Il prossima anno allenerò a Stamford Bridge. Però in futuro sì: il 7 luglio, ma non si sa di quale anno, potre allenare la Roma". L'allenatore di Reggiolo si è poi dilungato sulla partita di ritorno di Champions League, dove affronterà il Manchester United, forte della vittoria per 1 a 0 fuori casa dello scorso mercoledì. "Siamo convinti di potercela giocare - scalda l'ambiente Ancelotti. Poi una battuta su Fernando Torres, che da quando ha lasciato Liverpool per abbracciare la squadra di Abramovich ha deluso le aspettative di staff e tifosi: "I suoi movimenti sonon buoni, bisogna soltanto aspettare che faccia gol.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog