Cerca

Menez preso a sassate: "Roma è una città di m..."

L'attaccante: "Non ne posso più, è un posto di pazzi". Aggredito a bordo della sua auto, una pietra ha sfondato il parabrezza

Menez preso a sassate: "Roma è una città di m..."
L'automobile di Jeremy Menez è stata presa a sassate. Mercoledì 20 aprile il giocatore della Roma stava viaggiando con il fratello a bordo della sua Smart quando è stato affiancato da un ragazzo in scooter, che lo ha seguito lanciadogli addosso almeno due grosse pietre. Una ha sfondato il parabrezza e, anche se l'attaccante francese non è rimasto ferito, lo shock è stato forte. La mattina successiva, secondo quanto rivela la Gazzetta dello sport, Menez non avrebbe nemmeno voluto recarsi all'allenamento perchè troppo scosso. A Giampaolo Montali, che lo è andato a prendere e tranquillizzare, l'attaccante avrebbe detto: "Non ne posso più, è una città di pazzi e voglio andare via". Ancora più dure le parole del francese alla polizia: "E' una città di m..... Come di fa a vivere qui?".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • robiem

    23 Aprile 2011 - 10:10

    Alla faccia di chi dice che la vergogna dell'Italia è Silvio. Credo che la vergogna siano questi atti di violenza inaudita e non le trom..te con donne più che consenzienti (l'evidenza è sotto gli occhi di tutti) del caro Premier. A Menez chiedo scusa come Italiano, e mi auguro che l'abbiano avvertito che se vuole tornarsene in Francia deve avere i documenti in ordine e garantire un sostegno economico giornaliero di almeno 61,00 €uro; ma forse visto che in Francia ha la famiglia gli basteranno 32,00 €uro/die. In caso contrario dovrà restare a Roma!!! POVERINO!!!

    Report

    Rispondi

  • RANMA

    23 Aprile 2011 - 10:10

    Nelle gare sportive.se c'è di mezzo la Francia,l'Italia se la vede sempre brutta,perchè se gli arbitri sono francesi è sicuro che ci silurano anche se vinciamo,storia è, per esempio nella scherma. Arroganti sputacchiatori di parole i francesi sono mezze calzette che però hanno potere,basta guardare la frontiera a ventimiglia.Ci odiano,perchè solo con l'enorme boria riescono ad ottenere i ririsultati,nel campo alimentare hanno creato mille formaggi ma se li assaggi sono tutti uguali,lo champagne è aspro e troppo gasato ,come la Perrier che con un solo sorso farebbe di Fantozzi un areostato.Gasano tutto perchè non sanno far altro,e poi tronfi spacciano le cose come horse d'oevre,capolavori.Gasato è anche stò giocatore,che senza tanti complimenti ci sputa addosso,proviamo a farlo anche noi e a sputi rimandiamolo da mammina sua,in Francia.

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    23 Aprile 2011 - 09:09

    ...lui ha ragione,gran brutto posto............

    Report

    Rispondi

  • just69

    23 Aprile 2011 - 02:02

    si dissocia dal gesto incivile, intollerabile, squallido e violento di questi teppisti...ma al tempo stesso intende sottolineare il fatto che molto spesso in campo anche la vittima in questione è sembrato comportarsi piuttosto come un teppista che come un vero campione (personalmente non so se lo fosse sempre stato o fosse stato in qualche modo contagiato dall'ambiente giallorossa...ahahah!scherzo!cmq forza Lazio e buona Pasqua a tutti)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog