Cerca

Djokovic è il re di Wimbledon: strapazza Nadal in quattro set

Nole passa l'ultima prova di maturità nella finale del torneo inglese e si sbarazza del campione in carica: "Sogno che si avvera"

Djokovic è il re di Wimbledon: strapazza Nadal in quattro set
Novak Djokovic è il nuovo re di Wimbledon. Il serbo, grande protagonista della stagione, ha passato la prova definitiva di maturità, battendo nella finale del torneo inglese il campione in carica Rafa Nadal in quattro set. Per Nole si tratta del primo trionfo sull'erba inglese e, come ha spiegato lui stesso a fine match, il coronamento di un sogno inseguito sin da bambino. "Questo è il mio torneo preferito - ha commentato al termine dell'incontro - il torneo che ho sempre sognato di vincere. Il primo torneo di tennis che io abbia mai visto nella mia vita". Quest'anno Nole si è confermato bestia nera di Nadal, riuscendo nell'impresa di battere Rafa cinque volte su cinque: sul cemento di Indian Wells e Miami, sulla terra rossa - notoriamente il 'regno' dello spagnolo - di Madrid e Roma e oggi, sull'erba dell'All England Club.

Al serbo sono serviti quattro set per avere ragione del campione uscente, che a Wimbledon non perdeva da venti match. C'è stato equilibrio fino al 4-4 del primo set. Poi Nole ha messo il turbo facendo suo primo e secondo set. Il serbo ha subito un calo solo nel terzo set: al secondo game Rafa ha conquistato la prima palla break dell'incontro strappando poi il servizio. Lo spagnolo ha poi ancora strappato la battuta a Novak chiudendo 6-1 la terza partita. Nel quarto set, Djokovic è partito deciso a chiudere i conti con un secco 2-0, subendo poi il contro break di Rafa. Ma la voglia di vincere per il serbo era troppa e nell'ottavo game Novak ha messo la parola fine all'edizione 2011 del torneo. Epilogo da favola, con il serbo inginocchiato sull'erba del Centre Court. In tribuna ad applaudirlo, oltre a tutta la sua famiglia composta da papà Srdjan, mamma Dijana e i fratelli Marko e Djordje, c'era anche il presidente della Serbia Boris Tadic.

Con la vittoria odierna Djokovic ottiene la sua terza vittoria dello Slam, dopo i due trionfi in Australian Open, nel 2008 e quest'anno. E a coronamento di una settimana che ricorderà per tutta la vita, domani sarà ufficiale la sua nomina a nuovo numero uno del ranking maschile. Il 24enne di Belgrado, primo serbo a conquistare il più antico torneo del mondo, è riuscito ad arrivare sul gradino più alto del mondo mettendo fine al dominio Nadal-Federer che durava dal 2004. Un traguardo ottenuto grazie ad un 2011 strepitoso, che lo ha visto conquistare otto titoli: Australian Open e Wimbledon, Masters 1000 di Indian Wells, Miami, Madrid e Roma, Dubai e Belgrado. Senza dimenticare la striscia di 43 vittorie consecutive, interrotta da Roger Federer nella semifinale del Roland Garros. Numeri che non lasciano più spazio a dubbi: con Novak Djokovic è iniziata una nuova era nel tennis.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog