Cerca

Al Mugello trionfo di Lorenzo: Stoner terzo. Vale arranca

Vince lo spagnolo: mondiale aperto. Secondo posto per un super-Dovizioso. Rossi chiude al sesto posto: Simoncelli e Spies davanti a lui

Al Mugello trionfo di Lorenzo: Stoner terzo. Vale arranca
Tutti attendevano il ritorno al successo di Casey Stoner e della Honda, invece, per la seconda gara consecutiva è la Yamaha a salire sul gradino più alto del podio. Se ad Assen era stato Ben Spies a trionfare, al Mugello a tagliare per primo il traguardo è stato Jorge Lorenzo che così accorcia anche il distacco dal leader del mondiale, oggi solo terzo, superato nel finale anche dal compagno di squadra Andrea Dovizioso.

Stoner: "Mancava il grip" - L'australiano si è giustificato con la mancanza di grip nella seconda parte della gara per colpa di una pressione delle gomme troppo alta visto l’aumento della temperatura rispetto ai due giorni di prova. Stoner, partito dalla pole, infatti, sembrava poter comandare la corsa a suo piacimento, ma con il passare dei giri si è visto che i suoi tempi aumentavano mentre quelli di Lorenzo si abbassavano. A otto giri dal termine arrivava così il sorpasso del campione del mondo che passava a condurre la corsa. Alla penultima tornata, poi, giungeva anche l’attacco deciso di Andrea Dovizioso che poi controllava fino al passaggio sul traguardo.

I primi dieci -
Alle loro spalle, deciso in volata il quarto posto con Ben Spies che è riuscito a passare Marco Simoncelli. Più distante, Valentino Rossi chiude al sesto posto un week end difficile per lui e la Ducati, guadagnando comunque sei posizioni rispetto alla griglia di partenza. Settimo posto per Hector Barbera con la Ducati, quindi il rientrante Dani Pedrosa con la terza Repsol Honda Hrc e Colin Edwards con la Monster Yamaha Tech 3. A chiudere la "top ten" Nicky Hayden con la seconda Ducati ufficiale. In classifica generale Stoner guida con 152 punti. Staccato di 19 lunghezze Lorenzo. Andrea Dovizioso è sempre terzo ma ha ridotto lo svantaggio dal compagno di team a 33 punti. Valentino Rossi è quarto con 91. Il Gran Premio d’Italia ha visto il trionfo dei piloti spagnoli.

Moto 2 e 125 - Alla vittoria di Lorenzo, infatti, si è aggiunta quella di Marc Marquez nella Moto2. Il campione del mondo della 125 cc., in sella alla Suter, centra il terzo successo stagionale, precedendo in volata il tedesco Stefan Bradl (Kalex), che resta al comando della classifica iridata, e il britannico Bradley Smith (Tech 3). Appena fuori dal podio Alex De Angelis (Motobi), con l’italiano Andrea Iannone che chiude al quinto posto con la sua Suter. Settimo Simone Corsi, solo ventesimo Mattia Pasini. Tra le piccole ottavo di litro, infine, successi di Nico Terol, con un sorpasso effettuato proprio sul rettilineo finale ai danni del francese Johann Zarco. Per il centauro dell’Aprilia, sempre più leader della classifica iridata, è il quarto successo stagionale. A completare il podio, dietro Zarco, lo spagnolo Maverick Vinales, terzo. Primo degli italiani Simone Grotzskyj, su Aprilia, che chiude al 13esimo posto, più indietro Alessandro Tonucci (20^) e Francesco Mauriello (21^).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog