Cerca

Argentina-Messi, è ancora flop. Il pubblico chiama Maradona

Per la Seleccion secondo 0-0, questa volta contro la Colombia. Gli spalti fischiano e chiamano Diego. Caso-Leo: irriconoscibile

Argentina-Messi, è ancora flop. Il pubblico chiama Maradona
Un altro passo falso dell’Argentina in coppa America. La 'Seleccion' non è andata oltre uno scialbo pareggio contro la Colombia nel match valido per la seconda giornata del girone A del torneo che si sta svolgendo proprio in Argentina. Per la squadra del contestato Ct Sergio Batista è il secondo pareggio in altrettante partite.

I fischi - La Colombia, vittoriosa all’esordio contro la Costarica, si trova ora in testa al girone con 4 punti e ha messo in cassaforte la qualificazione ai quarti di finale. L'Argentina, con il modesto bottino di 2 punti, adesso è a rischio eliminazione. I 37mila spettatori dello stadio di Santa Fè hanno sonoramente fischiato la squadra di Batista, in grado di creare una sola   occasione da gol al 33' con Ezequiel Lavezzi che, liberato in area da  Leo Messi, si è visto respingere la conclusione dal portiere colombiano Martinez. Il migliore nella nazionale 'albiceleste' è stato l’estremo difensore Romero, che ha salvato il risultato in più di un’occasione, e questo la dice lunga sulla prestazione della squadra.

Il pubblico vuole Maradona - Al termine della partita si è scatenata una vera e propria contestazione condita da una selva di fischi. A Santa Fè, il pubblico se l’è presa soprattutto con il ct Sergio Batista. Dagli spalti sono partiti anche cori per Diego Armando Maradona, sostituito proprio da Batista sulla panchina della 'albiceleste' dopo l'eliminazione ai quarti nei Mondiali di Sudafrica 2010. "Gli insulti fanno male ma sta a noi cambiare le cose", ha affermato Carlos Tevez. "La Colombia è stato un avversario duro e non ci ha fatto giocare, ma  è così in ogni partita", ha aggiunto il centravanti.

Recriminazioni per il rigore - Ma la Colombia può anche recriminare per un rigore non concesso al 25' per un netto fallo di Nicolas Burdisso su Adrian Ramos non visto dall’arbitro: nel prosieguo dell’azione Moreno ha   avuto sul piede la palla del possibile vantaggio colombiano ma non è riuscito ad inquadrare la porta. Ha deluso ancora Messi, marcato stretto dai colombiani, che come contro la Bolivia si è spento alla distanza non riuscendo mai a trovare il guizzo giusto. A nulla è valso nemmeno l’ingresso in campo  a metà ripresa del 'Kun' Aguero, autore del gol del pareggio contro i boliviani, al posto di Lavezzi.

Yepes: "Meritavamo la vittoria" - "Le cose non stanno andando come pensavamo, non stiamo giocando bene ma ho fiducia nel   lavoro che stiamo facendo e nei miei giocatori - ha ripetuto come un disco rotto in Ct Batista -. I fischi? Sta alla squadra cambiare la situazione. Dobbiamo tornare a esprimere un buon calcio come fatto nelle amichevoli prima della coppa America", ha concluso. Chi non si accontenta, invece, è il difensore milanista Mario Yepes: "La Colombia meritava di vincere.E' un buon risultato, ma la Colombia ha meritato di più. Abbiamo avuto noi le   migliori occasioni da gol e il loro portiere è stato l’uomo-partita".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog