Cerca

Mourinho attacca Ancelotti

"Crede che siamo dei pirla"

Mourinho attacca Ancelotti
Che tra Mourinho e Ancelotti non scorri buon sangue è scontato: il primo allena l’Inter, l’altro il Milan e poi c’è di mezzo quel gol di mano di Adriano nel derby di settimana scorsa, quando gli animi si accesero per le solite polemiche e le frecciatine che i due si sono lanciati prima dell’incontro. La replica è arrivata oggi, con il portoghese che è partito all’attacco: rispondendo ad una domanda rossonere che continuano a distanza di più di sette giorni dal fatto, Mourinho ha detto che “Carlo Ancelotti è molto bravo perché anche lui come me gioca con le parole e anche lui come me pensa gli altri siano pirla”.
"Inzaghi da squalificare" La storia non finisce all’autocitazione: al suo arrivo ad Appiano Gentile a giugno, infatti, il tecnico interista aveva detto chiaro e tondo che lui non è mica un pirla. Oggi è andato oltre e ha parlato di Inzaghi in occasione del gol che ha dato al Milan la vittoria sul Cagliari ieri a San Siro. Ancelotti, secondo il rivale, “non parla del primo derby e del fuorigioco di Kakà e nemmeno della partita di 24 ore. La sua fortuna – ha proseguito - è che Allegri è uno tranquillo. Se l’allenatore del Cagliari avesse la bocca grande come la mia non sarebbe andata così: avrebbe fatto notare il gol del Milan irregolare e avrebbe parlato di Inzaghi che meritava tre giornate di squalifica come Adriano e si sarebbe ricordato anche di Ambrosini che non doveva finire il derby”.
Galliani: è un tipo simpatico Dalle barricate milaniste risponde l’ad Adriano Galliani: “Mourinho ha detto che Inzaghi merita di essere squalificato come è stato squalificato Adriano? Lui ha deciso di tenere questa linea, io continuo a dire che Mourinho è simpatico, ognuno con le sue provocazioni...”, ha dichiarato ai microfoni della trasmissione “La politica nel pallone” in onda su Gr Parlamento. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angemino

    24 Febbraio 2009 - 10:10

    Sono un milanista all'acqua di rose e quindi non ho titolo per commentare la polemica fra i due allenatori. Una cosa però è certa ed è che il Milan gioca malissimo e il suo allenatore non è capace di "vedere" la partita in corsa.(vedi la partita di Brema) Per vincere bisogna fare gol e prenderne pochi, cosa che il Milan ultimamente non sa fare, al contario dell'Inter, gol di mano a parte.

    Report

    Rispondi

  • uycas

    23 Febbraio 2009 - 19:07

    Caro minusone di un allenatore, chi lo dice sa di esserlo!

    Report

    Rispondi

blog