Cerca

Verso sfida Udinese-Arsenal Totò Di Natale suona la carica

Il capitano: "Per me un sogno. Concludere la cavalcata dello scorso anno". Guidolin: "Europa League non sarebbe un ripiego"

Verso sfida Udinese-Arsenal Totò Di Natale suona la carica
L'Udinese si avvicina partita 'impossibile' contro l'Arsenal nei preliminari di Champions League all'Emirates Stadium di Londra, dove martedì sera va in scena l'andata della doppia sfida. Francesco Guidolin, allenatore dei friulani, non ha paura dei Gunners: "Non abbiamo nulla da perdere, anche se l'Europa League non sarebbe un ripiego". La bandiera e il capitano dell'Udinese, Totò Di Natale, suona la carica: "Si tratta in primo luogo di concludere la stupenda cavalcata dello scorso campionato".

Squadre rimaneggiate - L'Arsenal, pur privo di Fabregas - appena tornato al Barcellona -, di Nasri e Van Persie rimane una squadra tostissima e, soprattutto, abituata al palcoscenico della Champions. I Gunners non hanno avuto un esordio felice nel primo turno di Premier League, dove hanno pareggiato per 0-0 contro il Newcastle. Anche l'Udinese, in verità, si presenta all'appuntamento decisamente rimaneggiata rispetto allo scorso anno. Guidolin, infatti, ha perso nella finestra di calciomercato estiva il gioiello Sanchez (passato, anche lui, al fanta-Barcellona), Zapata e Inler. Gli uomini in più su cui possono contare i friulani sono Danilo e Doubai, che hanno disputato un buon precampionato.

Guidolin: "Ci credo" - Guidolin ha annunciato il modulo: il "compatto" 4-1-4-1, in grado "di coprire il centrocampo e di assistere a dovere Di Natale". Guidolin poi richiama la squadra: "Non bisogna pensare agli assenti, siamo nella condizione di fare bene, ci siamo preparati nel modo migliore. Ho visto i ragazzi applicarsi con grande professionalità. Io credo nelle loro possibilità, ma è chiaro che bisognerà sbagliare poco o niente. L'avversario - ha sottolineato - è di quelli molto forti, ma non per questo dovremo avere paura. L'Arsenal - ha aggiunto - da 15 anni partecipa alla Champions League, quindi ha grande esperienza in questa manifestazione. E' assai forte anche se le manca qualche pedina".

Di Natale: "Un sogno" - Di natale non ha paura dell'Arsenal: "Io ho 34 anni, giocare all'Emirates Stadium, contro una squadra tra le più forti in assoluto, è un'esperienza incredibile per me". Ottimista anche Giampiero Pinzi, uno dei leader nello spogliatoio dell'Udinese: "Ci siamo preparati bene, con intensità, con meticolosità, stiamo bene sotto tutti i punti di vista, siamo sereni e tranquilli. Possiamo farcela. Ma è indispensabile affrontare il forte avversario senza alcun timore. Sbancare l'Emirates Stadium è un mio sogno, spero si avveri".

Wenger: "Squadra temibile" - Da Londra, invece, il tecnico transalpino dell'Arsenal, Arsene Wenger, ha affermato che l'Udinese è una squadra temibile: "Non sarà cosa facile passare il turno perché i bianconeri dispongono di qualità". I Gunners scenderanno in campo con un classico 4-4-2.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog