Cerca

Trofeo Berlusconi, a San Siro vince un Milan in emergenza

Juve battuta 2-1: capolavori di Boateng e di Seedorf. Berlusconi: "Aquilani ci piace. Kakà e Balotelli? Difficile". Inter, pari a Ginevra

Trofeo Berlusconi, a San Siro vince un Milan in emergenza
Nel classico dell'estate, il trofeo Luigi Berlusconi a San Siro, la spunta il Milan che batte 2-1 la Juventus. I gol dei rossoneri nel primo tempo: un capolavoro al volo di Boateng e una strepitosa punizione di Clarence Seedorf. In entrambi i casi, nulla da fare per Gianluigi Buffon. Nella ripresa prova d'orgoglio dei bianconeri, che migliorano e accorciano le distanze con Vucinic che capitalizza uno splendido assist di Del Piero.

Conte soddisfatto a metà - Il Milan di Allegri, privo di Pato e Robinho (in vacanza) e di Ibrahimovic (infortunato), ha schierato un inedito tridente - Emanuelson rifinitore dietro a Cassano e Boateng - e ha comunque convinto. Un passo indietro, al contrario, per la Juve, che non è parsa brillante come nel trofeo Tim della scorsa settimana. L'allenatore Antonio Conte ha spiegato come il primo tempo della sua squadra sia stato "l'esempio di quello che non si deve fare", mentre il secondo tempo lo ha soddisfatto "per determinazione e capacità di reazione. Alla fine avremmo meritato il pareggio, ma è stato un test interessante".

Berlusconi: "Niente Balotelli" -
Poi si torna a parlare di mercato. Allegri ha spiegato come "i ragazzi hanno fatto bene portando a casa la vittoria", poi è tornato a far capire alla società che vorrebbe qualche rinforzo. Così la parola va al presidente, Silvio Berlusconi, che ha spiegato come "Aquilani è un giocatore interessante". Il patron del Milan ha invece chiuso la porta a Kakà e Balotelli: "Non credo che ci siano queste eventualià. Il Milan costa la metà di quello che il mio gruppo guadagna in un anno", ha aggiunto.

Inter, pari con l'Olympiacos -
Amichevole di lusso anche per l'Inter ormai orfana di Samuel Eto'o. I nerazzurri, senza Sneijder, Stankovic e Luci, ha pareggiato per 2-2 nella partita contro l'Olympiaco Pireo disputata a Ginevra. Avanti di due gol e con un uomo in meno dal 28' del primo tempo, i greci si sono poi fatti raggiungere nel finale da una doppietta di Giampaolo Pazzini. Per Gasperini "il primo tempo è stato buono, nella ripresa ci siamo complicati la vita. Abbiamo pasticciato più sui gol e la gara è stata in salita. Buona però la reazione nel finale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog