Cerca

Quella passeggiata a Scampia Balotelli in Procura dai pm

L'attaccante del City sentito come teste nell'inchiesta sul presunto riciclaggio di soldi della camorra. Dubbi sui contatti con Iorio

Quella passeggiata a Scampia Balotelli in Procura dai pm
Ieri sera era a Manchester per l'icontro col Napoli del primo girone di Champions. Poi, reduce dal pareggio dell'Etihad Stadium, è salito sull'aereo della squadra avversaria per volare in Italia. E' atterrato a Capodichino alle 3.45. Alle 15.30 Mario Balotelli è entrato negli uffici della Procura partenopea. Dopo Lavezzi, infatti, è stato il turno dell'attacante del City che è stato interrogato dai pubblici ministeri come testimone per chiarire le circostanze della sua visita a Scampia. L'inchiesta è quella sul presunto riciclaggio di soldi della camorra, la stessa in cui è coinvolto anche l'ex capo della squadra Mobile, Vittorio Pisani. I pm Sergio Amato ed Enrica Parascandalo hanno convocato Balotelli per approfondire alcuni episodi al centro dei quali c'è l'imprenditore della ristorazione Marco Iorio, principale indagato e, come emerso dalle intercettazioni, amico di Pisani.

Ma cosa c'entra Balotelli? -
Al centro dell'attenzione dei pm c'è in particolare il tour che Balotelli fece lo scorso anno a Napoli e in particolare a Scampia, quartiere-fortino dei pusher della droga. In quell'occasione SuperMario sarebbe stato accompagnato proprio da Marco Iorio e da alcuni esponenti della criminalità organizzata, tra cui l'attuale collaboratore di giustizia Biagio Esposito. Circa i rapporti con Iorio è stato sentito, nei mesi scorsi e per ben due volte, anche il capitano della Nazionale, Fabio Cannavaro.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog