Cerca

Super Cavani, il Napoli ora sogna Al San Paolo tira aria di scudetto

Il posticipo ai partenopei per 3-1: ora a punteggio pieno con Juve, Udinese e Cagliari. Stop per la Lazio, paura per Gilardino. Super Giovinco trascina il Parma

Super Cavani, il Napoli ora sogna Al San Paolo tira aria di scudetto
E' un trionfo del Napoli. E di Edinson Cavani. L'undici di Mazzarri vince al San Paolo per 3-1 contro il Milan e schizza in vetta alla classifica. I partenopei, dopo questa performance, possono davvero cominciare a sognare in grande. Il Milan, nel posticipo della domenica sera, parte forte e passa dopo pochi minuti con una deliziosa zuccata di Alberto Aquilani. Ma poi si scatena Cavani, e con lui il Napoli e i rossoneri scompaiono. Per il pareggio basta un minuto, mentre il vantaggio arriva al 36' del primo tempo. Tutte e due i gol, ovviamente di Cavani. Il tripudio nella ripresa, con la rete della tripletta per l'urugaiano - uno splendido sinisto al volo - al tredicesimo minuto. Quindi il Napoli amministra la partita portando agevolmente a casa i tre punti. Per i partenopei, dopo la vittoria a Cesena e il pareggio a Manchester col City, un inizio di stagione stratosferico.

Vola la Juve - Alla Juventus basta un gol di Alessandro Matri all'inizio della ripresa per tornare grande: i bianconeri dopo due partite volano in testa alla classifica, a punteggio pieno, con Cagliari e l'intramontabile Udinese. I bianconeri tornano proprio fino a dove lo scorso anno allenava Antonio Conte. Non brillano come contro il Parma, ma portano a casa i tre punti e tanto basta.

Stop Lazio - Dopo aver fermato il Milan a San Siro, la Lazio non trova conferme. Nel match dell'Olimpico contro il Genoa prende due gol ed esce sconfitta, dopo un convincente primo tempo chiuso in vantaggio grazie al gol di Sculli. Ma nella ripresa cambia la musica, salgono in cattedra i rossoblu che ribaltano la partita con le reti di Palacio e di Kucka.

Udinese ok, Gilardino crac - Prosegue la marcia dell'Udinese. Impegnati in casa contro la Fiorentina, i ragazzi di Guidolin passano in apertura con un rigore del solido Di Natale. Il risultato viene messo poi in ghiacciaia già nel primo tempo con il gol di Isla. Brutta botta per Alberto Gilardino, vittima di un infortunio al ginocchio nella ripresa.

Altri campi - Nell'anticipo delle 12.30 una monumentale Atalanta batte per 1-0 il Palermo con un gol di Denis: i nerazzurri sono ora a -2 in classifica e sperano di annullare la penalizzazione già al terzo turno di campionato. Il Catania batte il Cesena per 1-0 con un gol di Maxi Lopez, mentre il Lecce domina a Bologna: porta a casa tre punti grazie ai gol di Giacomazzi e Grossmuller. A Parma è la pulce atomica Giovinco a vincere la partita con una doppietta: il gol decisivo contro il Chievo nei minuti di recupero della ripresa, dopo che i Veneti avevano agguantato il pareggio e sembravano avere in mano la partita. Nell'anticipo del sabato sera 0-0 tra Inter e Roma al Meazza: decisamente migliore la partita dei giallorossi. La panchina di mister Gasperini sembra sempre più traballante.

LE PARTITE
Cagliari - Novara 2-1 (Ribeiro 38' pt, Larrivey 41', Morimoto 43' st)
Inter - Roma 0-0
Atalanta - Palermo 1-0 (Denis 34' pt)
Bologna - Lecce 0-2 (Giaccomazzi 37' pt, Grossmuller 15' st)
Catania - Cesena 1-0 (Maxi Lopez rig 47' pt)
Lazio - Genoa 1-2 (Sculli 10' pt, Palacio 9', Kucka 26' st)
Parma - Chievo 2-1 (Giovinco 24' pt, Paloschi 34', Giovinco 46' st)
Siena - Juventus 0-1 (Matri 9' st)
Udinese - Fiorentina 2-0 (Di Natale rig 8', Isla 29' pt)
Napoli - Milan 1-3 (Aquilani 12', Cavani 13' e 36' pt, Cavani 6' st)

LA CLASSIFICA
Juventus 6
Udinese 6
Cagliari 6
Napoli 6
Genoa 4
Catania 4
Palermo 3
Fiorentina 3
Lecce 3
Parma 3
Milan 1
Chievo 1
Lazio 1
Inter 1
Novara 1
Roma 1
Siena 1
Cesena 0
Bologna 0
Atalanta -2*

*Penalizzazione di 6 punti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog