Cerca

Calciopoli, intercettazione choc "Nel dubbio fischia per l'Inter"

La difesa di Moggi svela la telefonata che "può cambiare sorti processo". Bergamo dice all'arbitro: "Stai con chi insegue". Leggi

Calciopoli, intercettazione choc "Nel dubbio fischia per l'Inter"
Luciano Moggi l'aveva annunciata da tempo, l'ultima volta nel suo appuntamento settimanale su LiberoTv. E così, alla vigilia dell'arrigna difensiva dei legali dell'ex direttore generale della Juventus - prevista martedì nelle aule del tribunale di Napoli - è stata resa pubblica l'intercettazione che secondo lo stesso Moggi cambierà l'intero quadro dello scandalo Calciopoli, nonché le sorti del processo. "Se hai un dubbio pensa più a chi è dietro piuttosto che a chi è avanti": questo uno dei passaggi più rilevanti della telefonata, al telefono ci sono il designatore arbitrale Paolo Bergamo e il fischietto Pasquale Rodomonti.


"Scegli l'Inter" - Il punto è che la telefonata, consegnata ai legali di Moggi dal consulente Nicola Penta, risale al 18 novembre 2004, ed è stata effettuata tre ore prima del fischio d'inizio del match tra Juventus e Inter. Bergamo spiega: "C'è una differenza di 15 punti tra le due squadre (la Juve capolista e l'Inter che insegue, ndr). Anche psicologicamente preparatici bene". Poi il designatore aggiunge: "Fa la tua partita, e se ti dico proprio la mia, in questo momento, se hai un dubbio pensa più a chi è dietro piuttosto che a chi è davanti, dammi retta!". Ossia l'Inter: tra bianconeri e nerazzurri, meglio scegliere i secondi.

"Fa la persona intelligente" - Quindi un altro passaggio incriminato: "E' una cosa che rimane tra me e te - spiega Bergamo -. Arrivare lassù lo sai quanto sia faticoso, e ritornare giù sarebbe per te proprio stupido. Fa la persona intelligente". La partita, per la cronaca, finì 2 a 2. In aula, martedì, i legali di Moggi chiederanno la richiesta dell'ascolto del colloquio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sergiopell

    26 Settembre 2011 - 23:11

    Da non crederci questo si arrampica sugli specchi,ma che strano la racconta a modo suo e non dice che la squadra che inseguiva era il milan. Parla di Rodomonti ma dove sono le carte telefoniche svizzere per caso ci li siamo dimenticati e' poi i risultati parlano da soli ma quale telefonate in 8 anni 4 scudetti juve e 4 milan fate voi in conti. Arrestatelo cosi non inquina piu'. MOGGI E' UN MAGO IL TRUCCO CE MA NON SI VEDE.

    Report

    Rispondi

  • 44carlomaria

    26 Settembre 2011 - 20:08

    Chissà chi è il padre degli interisti? Asvedommia

    Report

    Rispondi

  • brontolone

    26 Settembre 2011 - 20:08

    RICORDO A TUTTI !!!!! rodomonti, oltre a tanti favori pro juve, lascio' un ricordo INDELEBILE ;;;;;; a Empoli, buffof tiro' fuori un pallone dalla porta, DENTRO PER OLTRE 50 centimetri (cinquanta).... a proteste vibranti, pure da parte del segnalinee !!!! rodomonti....ASSICURAVA : HO VISTO BENE IO IO IO IO !!!!!!

    Report

    Rispondi

  • sumeete

    26 Settembre 2011 - 20:08

    Non vi risulta? siete forse interisti? è tutto chiaro

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog