Cerca

F1, in Corea impresa di Hamilton Sua la prima pole non Red Bull

La McLaren scatterà davanti a tutti: poi Vettel, Button e Webber. Male le Ferrari: quinta e sesta. La nuova ala non offre i risultati sperati

F1, in Corea impresa di Hamilton Sua la prima pole non Red Bull
Jenson Button, l'aveva mancata per nove millesimi di secondo a Suzuka, in Giappone. Ora è il suo compagno di squadra Lewis Hamilton a centrare l'impresa: sua la pole position in Corea, nella palude di Yeongam. E' la prima pole dell'anno non conquistata dalle Red Bull. Secondo, ovviamente, Sebastian Vettel, poi Jenson Button e quarto Webber sull'altra Red Bull.

Male le rosse - Non brillano le Ferrari, che si fermano al quinto e al sesto posto, come a Suzuka, e anche in questo caso scatterà davanti ad Alonso Felipe Massa. La Rossa ha portato in Corea la nuova ala anteriore, che però evidentemente non è riuscita a migliorare in modo sensibile le performance della Ferrari in qualifica. Le McLaren, al contrario, sin dalle prove libere del venerdì avevano lasciato intendere che nel corso di questo week-end le altre monoposto avrebbero dovuto fare i conti con le frecce d'argento.

Lewis cerca il riscatto - Per Hamilton la conquista della pole è anche un riscatto personale dopo cinque gare in cui non è riuscito a salire sul podio: Ungheria, Spa, Monza, Singapore e Giappone. L'obiettivo di Hamilton è conquistare la terza vittoria stagionale e pareggiare così i conti con compagno Button. L'impresa però non sarà facile, con Vettel a caccia di record e Webber a caccia di punti. In Corea sarà fondamentale l'usura delle gomme: sul circuito il degrado è molto alto, ed Hamilton è un pilota che divora le gomme, al contrario delle Ferrari di quest'anno, più gentili, ma che hanno problemi a portare a temperatura gli pneumatici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog