Cerca

Un derby thriller va alla Lazio Decide la zampata di Klose

I biancocelesti si impongono all'ultimo minuto. L'espulsione di Kjaer cambia la partita. Noia nel pomeriggio: solo due gol

Un derby thriller va alla Lazio Decide la zampata di Klose
La Lazio vola: crolla il tabù Roma e i biancocelesti di Edi Reja portano a casa la vittoria a 22 minuti dalla fine. Incontenibile la gioia di giocatori, allenatore, tifoseria e presidente. La partita inizia male per la Lazio, che va subito sotto per il gol di Osvaldo. Poi una bella partita, combattuta, dove i giallorossi orfani di capitan Totti sembrano in grado di avere la meglio.  La svolta al 5' minuto della ripresa. Kjaer sfiora Brocchi che taglia ed è lanciato a rete: per l'arbitro è rigore ed espulsione del difensore romanista. Il penalty viene trasformato da un monumentale Hernanes e la partita cambia. La Lazio prende il sopravvento, anche se i giallorossi non mollano e provano a colpire in contropiede. Quando la partita sembra finita, però, arriva la zampata di un sempre più decisivo Mirsolav Klose, che insacca al termine di un'azione deliziosa. E' tripudio per i biancocelesti e tragedia sportiva per la Roma: la Lazio porta a casa un derby all'ultimo respiro.

La noia della domenica - Le partite della domenica pomeriggio verranno ricordate per essere state tra quelle più noiose nella storia della Serie A. Si giocava su sei campi, e di gol ce ne sono stati soltanto due ed entrambi del Bologna a Novara, match da bassifondi della classifica. Poi è un'infinita sfilza di zero a zero. Reti bianche tra Cesena e Fiorentina (solito raptus di Mutu, espulso contro la sua ex squadra nella partita delle 12.30). Niente reti tra le due sorprese del campionato, Atalanta e Udinese. Pareggio per zero a zero anche tra Cagliari e Siena e Genoa e Lecce. Anche la Juventus, dopo il passo falso del Napoli di sabato sera, non riesce ad approfittarne: inchiodata a Verona dal Chievo, ovviamente è finita zero a zero.

Le partite del sabato - Negli anticipi, oltre al tonfo clamoroso dell'Inter a Catania, crolla anche il Napoli, piegato al San Paolo per 2-1 da un super Parma. L'unica squadra che vince, convince e recupera terreno in classifica è il Milan. Nella partita di San Siro i rossoneri di Allegri hanno spazzato via il Palermo con tre gol (di Nocerino, Robinho e Cassano). Miglior partita stagionale per il Milan e spazzati via i dubbi sui maldipancia di Ibrahimovic (monumentale, migliore in campo) e di Cassano, autore di un'altra partita d'autora. I rossoneri riprendono quota.

LA CLASSIFICA

Juventus 12
Udinese 12
Cagliari 11
Lazio 11
Napoli 10
Palermo 10
Chievo 9
Catania 9
Parma 9
Fiorentina 8
Genoa 8
Roma 8
Milan 8
Siena 6
Atalanta 5*
Novara 5
Inter 4
Bologna 4
çecce 4
Cesena 2

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog