Cerca

Milan corsaro vince a Roma Crolla il Napoli a Catania

Serie A, anticipi del sabato pomeriggio. I rossoneri sbancano l'Olimpico: 2-3. Partenopei battuti in Sicilia: 2-1

Milan corsaro vince a Roma Crolla il Napoli a Catania
Il Milan vola  mentre il Napoli crolla. Nei due anticipi di Serie A del sabato pomeriggio, i rossoneri corsari a Roma si impongono contro i giallorossi per 2-3 al termine di una partita spettacolari. I partenopei al contrario subiscono una pesante sconfitta a Catania: i siciliani strappano 3 punti e continuano a sognare grazie alla vittoria per 2-1.

Colpo del Milan all'Olimpico - Doppietta di Ibra e Nesta per il Milan, Burdisso e Bojan per la Roma. La sfida scudetto, come definita da Allegri, va così ai rossoneri, che violano l'Olimpico per 3-2 contro una Roma che, soprattutto nella ripresa, ha offerto gioco ed occasioni, trovando sempre un Abbiati in grande spolvero. Luis Enrique, ancora senza Totti, inventa l’ennesima formazione con Osvaldo e Borini davanti e Pjanic trequartista. Allegri, privo di Pato, Seedorf, Gattuso, Mexes e Antonini, preferisce Robinho a Cassano come partner di Ibrahimovic. Miglior avvio della Roma, pericolosa subito con Cassetti e Borini, ma è il Milan a rompere il ghiaccio al 17' con un colpo di testa di Ibrahimovic su cross di Aquilani. La Roma reagisce e, al 28', pareggia: angolo di Pjanic, Zambrotta non frena Burdisso, che inzucca di precisione. Al 30', rossoneri ancora in vantaggio: Robinho dalla bandierina, Nesta tutto solo incorna di potenza l’1-2. I giallorossi provano il forcing ma sono i rossoneri, al 39', a sfiorare il tris con Ibra, anticipato al momento del tiro da un recupero provvidenziale di Juan. Nella ripresa la Roma prende decisamente in mano la partita trovando però un Abbiati insormontabile. Il portiere rossonero esce al 10' su Bojan, si allunga al 12' su una gran punizione di Pjanic, sventa al 13' un’inzuccata di Burdisso e, soprattutto, compie un autentico miracolo al 26' su Osvaldo. Nel frattempo era stato espulso Boateng per proteste dopo la sostituzione. Dentro anche Heinze e Cassano, l’ex barese rivitalizza il Milan che, al 33', segna ancora con Ibra, che di testa finalizza ancora un cross di Aquilani. Al 40' Nocerino, servito da Cassano, si divora la rete del 4-1, una punizione che sarebbe stata eccessiva per la Roma, che al 42' accorcia ancora con Bojan, lesto a raccogliere una respinta di Abbiati su percussione di Lamela.

Crolla il Napoli -  I partenopei a Catania partono in quarta. Dopo un minuto di gioco realizza bomber Edinson Cavani che sbatte in rete un cross dalla sinistra di Dossena anticipando Spolli. Il Napoli gioca bene, ma al 25' arriva il pareggio del Catania. Marchese trafigge De Sanctis con un tiro incrociato dopo un precedente tentativo di Gomez. A questo punto i siciliani prendono fiducia e salgono di intensità. Al 43' l'episodio che forse decide la partita: Santana, centrocampista della squadra di Walter Mazzarri, viene espulso per somma di ammonizioni, il secondo cartellino per un intervento in ritardo su Ricchiuti. Al termine del primo tempo di una bella partita il risultato è giusto, ma il Napoli è in dieci. Nella ripresa bastano tre minuti al Catania per portarsi in vantaggio. Gol di Bergessio su un cross millimetrico di Ricchiuti: l'argentino segna di testa. Gli etnei, nonostante la superiorità numerica, forse hanno paura di vincere. Il Napoli prende campo e fa gioco. Nel finale quello dei partenopei è un vero e proprio forcing, che però non ottiene i risultati sperati. La partita e i tre punti vanno al Catania, che raggiunge in classifica il Napoli e che veleggia in zona Champions League.

LA CLASSIFICA
Milan 17*
Juventus 16
Udinese 15
Lazio 15
Napoli 14*
Catania 14*
Cagliari 13
Palermo 13
Genoa 12
Roma 11*
Siena 10
Atalanta 9
Fiorentina 9
Chievo 9
Parma 9
Inter 8
Bologna 7
Novara 6
Lecce 4
Cesena 3

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog