Cerca

Serie B, doppio crac casalingo per Brescia e Sampdoria

I lombardi perdono al Rigamonti contro l'Ascoli, liguri abbattuti dalla Samp. Il Sassuolo solo al secondo posto

Serie B, doppio crac casalingo per Brescia e Sampdoria
Brescia e la Sampdoria accomunate da un evidente stato confusionale, Sassuolo secondo solitario, Verona dalle mille risorse, Varese a valanga. La quindicesima giornata della Serie Bwin, in attesa del posticipo di domenica sera tra la capolista Torino ed il Bari, ha offerto innanzitutto il capitombolo casalingo di due presunte grandi in crisi di risultati.

Male il Brescia - Sta molto peggio il Brescia, al quale non ha portato fortuna la presenza, in tribuna, di un ex come Guardiola: il 'Rigamonti' lo applaude come uno di casa, mentre il presidente Corioni subisce critiche pesanti per una sconfitta, contro l’ordinato Ascoli, sì di misura ma anche meritata. La rete decisiva, per i marchigiani fanalino di coda, porta la firma di Falconieri (34'), con i lombardi che toccano il record storico di astinenza da gol (593 minuti).

Vicenza abbatte Samp - Traballa la panchina di Atzori: la Sampdoria subisce con il Vicenza la sua seconda sconfitta stagionale dopo quella con il Torino, uno 0-1 con il Vicenza in rete grazie al colpo di testa, all’8' della ripresa, di capitan Martinelli. Per i blucerchiati, una traversa di Maccarone, una gran punizione del rientrante Palombo e poco più.

Vola il Sassuolo - Se la ride di gusto il Sassuolo, lanciato alle spalle del Toro: il Gubbio, dopo tre affermazioni casalinghe, deve arrendersi alla fame degli emiliani, che capitalizzano il gol di Sansone dopo 14 minuti. Gara intensa e spettacolare quella del Bentegodi: il Verona ottiene il poker di successi di fila superando in pieno recupero il mai domo Crotone. Vantaggio di Pichlmann al 17', pareggio dei calabresi al 41' della ripresa con Caetano e zampata di Maietta da fuori per il 2-1 definitivo al 47'. Bella vittoria esterna dell’Empoli, che espugna il 'Braglià battendo il Modena per 2-0 con un gol per tempo: apre le danze Tavano al 10', le chiude Buscè al 33' del secondo parziale.

Cuore Albinoleffe - Rimonta tutto cuore dell’Albinoleffe, che impatta per 2-2 sul terreno della Juve Stabia: la neo-promossa campana va all’intervallo sul 2-0 con le marcature di Erpen (17') e Cazzola (44), i bergamaschi riaprono il match dopo 4' della ripresa con Germinale per poi agganciare i rivali al 43' con un colpo di testa di Lebron. Varese a valanga sul campo del Grosseto, con Giannini già sulla graticola: dopo 18 minuti i lombardi scavano il solco portandosi sul 3-0 con Martinetti (5'), Carrozza (7') e Cellini (18'), poi arrotondano Zecchin (32') e ancora Cellini (33'); sul 5-0 il Varese molla un pò la presa ed i toscani vanno a segno con il rientrante Sforzini alla mezzora per il definitivo 1-5.

Le altre partite - Pari e patta tra Cittadella e Livorno: vantaggio dei locali al 33' con Martinelli, 1-1 al 9' del secondo tempo di Schiattarella, 2-1 di Schiavon al 31' e rete del 2-2 conclusivo di Paulinho al novantesimo. Nell’anticipo di pranzo, altro passo in avanti verso la vetta della Reggina, che al Granillo regola per 2-1 la Nocerina con il gol vittoria di Bonazzoli a tre minuti dalla fine. In precedenza, vantaggio dei granata con Emerson al 26' e pareggio su rigore degli ospiti al 21' del secondo tempo con Farias. Nell’anticipo di ieri, infine, il Padova ferma sull'1-1 il Pescara di Zeman a domicilio: alla rete di Insigne al 16' della ripresa replica Trevisan al 2' di recupero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog